Rivoluzione al cinema

Avatar è il «videogame» più costoso e redditizio della storia. E anche quello che cambierà il modo di andare al cinema. Mai nessun regista aveva solo osato quello che James Cameron ha realizzato. Vedere questo film proietta in una esperienza sbalorditiva dove gli occhialini rappresentano solo la ciliegina sulla torta. Che Avatar sia un antipasto amaro per dire che gli attori finiranno per scomparire è azzardato dirlo. Anche perché i personaggi realizzati con la computer grafica, talmente perfetti nelle piccole sfumature da lasciare il dubbio sul fatto che siano realmente artificiali, non sarebbero tali senza il lavoro dell'uomo.
È uno dei film italiani più belli degli ultimi tempi La prima cosa bella, amarcord in salsa livornese firmato da Paolo Virzì. Le vicissitudini di una bellissima mamma tanto solare quanto sfortunata e dei suoi due bimbi trascinati nelle sue peregrinazioni, sono rappresentate tra ricordi del passato e un presente fatto di malattie e stati d'animo incurabili. In mezzo, decenni di facce e storie che si intrecciano tra malinconie e sorrisi. Straordinari gli interpreti, tra i quali brillano Micaela Ramazzotti e Valerio Mastrandrea.
I più visti a Genova: 1) Avatar; 2) Io, loro e Lara; 3) Sherlock Holmes; 4) La prima cosa bella; 5) Il riccio; 6) Il mondo dei replicanti; 7) Hachiko; 8) Soul kitchen; 9) A single man; 10) Rec 2.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.