Il rock italiano dei Baustelle a Villa Serra

Il rock italiano dei Baustelle a Villa Serra

Chi ama i generi musicali indipendenti, lontani dalla cultura di massa, che sappiano unire lo stile cantautorale con sonorità rock e pop, troverà pane per i suoi denti stasera a Villa Serra. Sul palco del bellissimo giardino di Sant’Olcese, infatti, saliranno, per il «Villa Serra Breakout» i Baustelle, fenomeno indie rock italiano, insieme ai torinesi Perturbazione e ai milanesi Io?drama.
I Baustelle, gruppo formato da Francesco Bianconi (voce, chitarra, synth, organo), Rachele Bastreghi (voce, synth, piano eletrico, clavinet, organo, percussioni) e Claudio Brasini (chitarre), sono considerati una delle band più innovative, raffinate e di spessore del panorama musicale italiano. Consensi di pubblico e critica, un tour di successo con concerti sold out in tutta Italia, la vittoria della Targa Tenco 2008 come «Album dell'anno», la colonna sonora del film «Giulia non esce la sera» che è valso loro il «Nastro d'argento» per il singolo «Piangi Roma» cantato con Valeria Golino, e molti altri sono stati gli episodi più rappresentativi di questo ultimo periodo. Il 26 marzo 2010, a più di 2 anni dalla pubblicazione del loro ultimo album «Amen» (disco d'oro per le vendite), sono tornati col nuovo album «I Mistici dell'Occidente» (Atlantic/Warner Music). Questo nuovo disco è stato realizzato col produttore Pat McCarthy, famoso per aver collaborato con i REM, U2 e Madonna. L'album dopo solo un mese di programmazione ha raggiunto il traguardo del disco d'oro con 30.000 copie vendute. Francesco Bianconi, poi, ha scritto per Irene Grandi le canzoni «Bruci la città» e «La cometa di Halley».
I Perturbazione, gruppo formato da Tommaso Cerasuolo (voce), Elena Diana (violoncello), Gigi Giancursi (chitarra, voce), Cristiano Lo Mele (chitarra, tastiere), Rossano Antonio Lo Mele (batteria), Alex Baracco (basso), dopo quasi tre anni dall'uscita del loro ultimo disco tornano con un nuovo album dal titolo «Del nostro tempo rubato».
Gli Io?drama, gruppo formato da Fabrizio Pollio (voce, chitarra), Fabrizio Vercellino (chitarra), Vito Gatto (violino), Mamo (batteria), dopo l'album d'esordio «Nient'altro che madrigali» segnano il loro ritorno discografico con l'album «Da consumarsi entro la fine».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti