Presa la baby gang di rom che terrorizzava l'Appio Claudio: il "capo" ha 13 anni

La banda minacciava i loro coetanei e li costringeva a cedere biciclette e soldi. Due ragazzi hanno trovato la forza di denunciare quanto accaduto

Prendevano di mira i loro coetanei e minorenni e li costringevano a cedere tutto quello che avevano. Per questo motivo una baby gang è stata fermata dalla polizia di stato per i reati di rapina aggravata e tentata estorsione.

Come riporta Il Messaggero, la banda di giovani operava nel quartiere dell’Appio Claudio, che si trova nella zona sud est della Capitale. Tra giungo e luglio la baby gang aveva terrorizzato il quartiere perché obbligava i loro coetanei, sotto minaccia di essere picchiati, a consegnare biciclette e soldi e tutto quello che avevano. Al commissariato di polizia Tuscolano sono giunte diverse segnalazioni ma solamente due ragazzi hanno avuto il coraggio di denunciare quanto accaduto. Entrambi i giovani hanno fornito delle utili indicazioni per risalire all’identità della banda, la quale induceva le vittime a non raccontare nulla ai genitori e alle forze di polizia e lo faceva in modo aggressivo.

Così dopo una scrupolosa indagine, gli agenti sono riusciti a scoprire le generalità di tutti i componenti della baby gang, composta da un ragazzo appena diciottenne, da un altro di 16 anni e da un giovane di 13 anni figlio di nomadi, considerato il capo del gruppo per la sua fermezza. La Procura ha disposto quindi un ordine di custodia cautelare in carcere per il maggiorenne, l’obbligo di permanenza in casa per il minorenne, misura stabilita dalla Procura presso il Tribunale dei minorenni. Infine, il nomade, che all’epoca dei fatti era minore di 14 anni, è non imputabile ed è stato segnalato all’autorità giudiziaria.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 05/10/2019 - 17:05

Quindi il capo,non imputabile,la sfanga.Vista la sua "fermezza" di capo,facciamo così, siamo fermi e decisi pure noi,abbassando la soglia di impunibilita' a 10 anni e sbattiamo dentro il boss per i 13 anni che ha. Va meglio così?

PassatorCorteseFVG

Sab, 05/10/2019 - 17:10

complimenti ai fautori dell"integrazione, questi rom andavano a scuola? come mai le assistenti sociali non sono intervenute?vivevano nel degrado? i loro genitori mediante dichiarazione dei redditi sono in grado di dimostrare che li possono mantenere?in mancanza di tutto questo e normale che queste cose siano successe. questa e la realta . mi aspetto una marea di parole nulle vuote e fatue dagli illuminati buonisti.

vince50

Sab, 05/10/2019 - 17:46

Si comincia cosi poi con il tempo si migliora

Yossi0

Sab, 05/10/2019 - 17:48

come da manuale, promettono bene

blackbird

Sab, 05/10/2019 - 17:48

Cioè: da domani due di questi riprenderanno il vecchio lavoro...

jaguar

Sab, 05/10/2019 - 18:06

Una bella dose quotidiana di randellate e i componenti della baby gang si raddrizzano in pochi giorni.

qualunquista?

Sab, 05/10/2019 - 18:08

A 13 anni si è sotto la responsabilità dei genitori: le misure segnalate dall'articolo non ne fanno traccia, dove'erano mamma e papà? solo a riscuotere il contributo statale erogato per ogni nomade partorito? i servizi sociali esistono? perché a Bibbiano i figli venivano sottratti alla patria potestà per mancanze solo ipotizzate, e qui no?

batteintesta

Sab, 05/10/2019 - 18:36

Cosa si aspetta ad abbassa re l'età di imputabilità a 12 anni come in molti paesi? La new generation è più matura solo per votare o per guidare?

salmodiante

Sab, 05/10/2019 - 18:55

minorenni delinquenti, affidati a maggiorenni più delinquenti di loro.

maurizio50

Sab, 05/10/2019 - 19:15

Sono quelli cui aveva portato le scuse il Parroco Argentino che sta in Vaticano !!!

nunavut

Sab, 05/10/2019 - 19:37

I genitori dove erano a fumare spinelli o altro ???

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Sab, 05/10/2019 - 20:11

Devono pagare come fossero adulti.

timoty martin

Sab, 05/10/2019 - 20:26

Tantissimo lavoro pesantissimo in fabbrica (minimo 10-12 ore al giorno) per alcuni anni e passerà la voglia di delinquere. Per questi bulli, niente telefono azurro ma tanto sudore e disciplina.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 05/10/2019 - 21:52

bisogna castrarli subito altrimenti da grandi faranno disastri.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 05/10/2019 - 23:13

In galera per 25 anni. Così si schiariranno le idee. I comunsiti invece li vogliono liberi di delinquere, loro amano regalare all'Italia il far west.