A Roma i cinghiali ora assediano pure la Rai

Continuano gli avvistamenti di cinghiali che scorrazzano indisturbati per le vie della Capitale. L'ultimo, nella notte, proprio davanti al centro di produzione Rai di Saxa Rubra

A Roma i cinghiali ora assediano pure la Rai

Alla Rai, sinora, erano abituati al solo cavallo: quello simbolo di Viale Mazzini, ovviamente. Ora invece dovranno aggiornarsi, visto che è arrivato pure il cinghiale. L'animale in questione, del resto, è ormai diventato un emblema della Capitale amministrata da Virginia Raggi, tra situazioni di degrado e di incuria urbana. Da settimane si susseguono avvistamenti delle suddette bestiole, che si aggirano indisturbate per le vie di Roma, spesso provocando danni o incutendo timore nei residenti. Quella tra i romani e i cinghiali, insomma, è ormai una convivenza forzata che l’amministrazione capitolina sembra non riuscire a controllare. Tra le segnalazioni “cinghialesche” più sorprendenti - e sinora inedite – evidenziamo quella avvenuta ieri notte fuori dal centro di produzione Rai di Saxa Rubra, il più importante dell’azienda del servizio pubblico.

Davanti ai cancelli dell’emittente, infatti, un cinghiale di grosse dimensioni razzolava beatamente nell’erba. A documentare l’indecorosa immagine, la giornalista Rai Manuela Moreno. Uscendo dal luogo di lavoro, la conduttrice di Tg2 Post si è trovata davanti al corpulento mammifero, che non ha esitato a riprendere con lo smartphone e a postare nelle storie di Instagram. Immaginabile lo sgomento: da quella parti, infatti, si vedono spesso "animali da palcoscenico" ma non certo bestie allo stato brado.

È altrettanto vero, però, che ormai gli abitanti della Capitale hanno preso l’abitudine con gli incontri ravvicinati di questo tipo. Proprio nelle scorse ore, in rete è finito un video che ritrae una famiglia di cinghiali che si muove senza fatica in mezzo al traffico cittadino, facendo lo slalom tra le auto, a pochi metri dagli esercizi commerciali aperti. Il tutto, ovviamente, in pieno giorno. L’episodio in questione, verificatosi in via Trionfale, all'incrocio con via Taverna e ad un passo da Via di Torrevecchia, è solo l’ultimo di una serie di avvistamenti divenuti sempre più ricorrenti e diffusi. Una situazione ormai fuori controllo, rispetto alla quale i cittadini da tempo chiedono un intervento alle autorità.

Proprio pochi giorni fa, a testimoniare il proprio disagio sull’argomento era stato anche l'attore Massimo Lopez, che sui social aveva raccontato di essere stato inseguito da un cinghiale sotto casa. "Sono andato a buttare l'immondizia al cassonetto e il cinghiale mi puntava e si è messo a correre verso di me", ha spiegato il comico, esponendo un'esperienza in realtà non così rara per i residenti della Capitale.

Intanto, l'assedio dei cinghiali è diventato pure un tema di dibattito politico. Nelle scorse ore, il candidato sindaco di Roma Carlo Calenda ha ripreso e ripubblicato le immagini degli animali che scorrazzano per l'Urbe per pungolare Virginia Raggi e Nicola Zingaretti. "Non pensate sia arrivato il momento di sedervi a un tavolo e affrontare la questione?", ha attaccato il leader di Azione.

Commenti