Emergenza violenza a Roma, aumentano le aggressioni

Ogni fine settimana si segnalano episodi di violenza e tentativi di rapina a Roma (e non solo). Ormai è emergenza

Emergenza violenza a Roma, aumentano le aggressioni

A Roma non si ferma la violenza. Il dispiegamento massiccio delle forze dell'ordine non frena il dilagare delle aggressioni. Che sia in pieno centro, in periferia o fuori dalla città poco cambia, gli episodi sono continui e ogni fine settimana si registrano nuovi feriti.

Questa volta tocca a due giovani a San Lorenzo, quartiere tipicamente universitario. Sabato notte sono stati accoltellati. Si tratta dell'ennesima aggressione avvenuta in zona. Alle 3 di notte quando ancora nella zona c'erano parecchie persone. Precisamente in Via dei Sabelli, prosecuzione di piazza dell'Immacolata. Due ragazzi di 17 anni, riporta il Messaggero, armati di coltello serramanico hanno tentato di rapinare un altro giovane. L'intenzione era quella di togliergli una collanina d'oro. Non essendo riusciti nell'intento a quel punto si sono scagliati in maniera casuale sui vari passanti con l'intento di ferirli. A riportare le ferite più gravi sono due ragazzi: uno di 21 anni e l'altro di 23. Colpiti più volte alle gambe e alle braccia, uno di loro è caduto a terra e nell'impatto con l'asfalto ha sbattuto la testa riportando un trauma cranico. Sono stati ricoverati d'urgenza al Policlinico Umberto I entrambi rispettivamente con prognosi di 15 e 30 giorni.

Gli aggressori sono stati rintracciati e arrestati dalla polizia. Dei due, uno aveva già precedenti alle spalle mentre l'altro era incensurato.

Altri episodi

Quanto accaduto a San Lorenzo però non è l'unico episodio del fine settimana. Ai Castelli, infatti, sabato notte è scoppiata una rissa davanti ad un pub di Castel Gandolfo. Il bilancio è di due feriti, due cugini di 21 e 29 anni, i quali oltre ad aver riportato ferite e lussazioni varie sono stati arrestati per rissa aggravata da alcuni carabinieri lì presenti. Stando alla ricostruzione dovrebbero essere sei le persone che hanno partecipato alla colluttazione. Si indaga su chi fossero gli altri quattro e sui motivi.

Anche a Nettuno si registrano episodi violenti. Una decina di giovani, di età compresa tra i 16 e i 20 anni, provenienti probabilmente da Aprilia, hanno creato scompiglio tra le strade della cittadina. Probabilmente con l'intento di derubarli hanno aggredito diversi gruppi di coetanei. All'arrivo però di una guardia giurata che controlla l'area portuale, stando ai racconti di alcuni testimoni, sarebbero scappati sgommando su una Golf nera e una panda rossa.

Commenti