Fuga da film con 93 chili di erba in auto: arrestati

I due extracomunitari originari dell’est Europa sono stati fermati con l’accusa di detenzione di marijuana a fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale

Una corsa folle per sfuggire alle forze dell’ordine. Inseguimento tra via Laurentina e il Grande Raccordo Anulare con la fuga terminata all’uscita Casilina e l’arresto di due cittadini di origini bosniache e kosovare, entrambi di 53 anni che viaggiavano in auto con 93 chili di erba.

A mettergli le manette ai polsi i carabinieri del Nucleo radiomobile di Roma con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento di veicolo militare in concorso.

I due mentre viaggiavano sulla via Laurentina sono incappati in un posto di controllo dei carabinieri ma non si sono fermati all'alt, dando inizio ad un lungo inseguimento. I carabinieri hanno subito chiesto appoggio alla centrale operativa del Gruppo di Roma che ha fatto convergere altre pattuglie. Durante la fuga i due hanno più volte compiuto manovre pericolose e sorpassi azzardati finché giunti all’altezza dell’uscita Casilina sono stati costretti a bloccarsi.

Una corsa che ricorda quella accaduta nemmeno un mese fa sempre sul Gra. Anche in quell’occasione, due ventenni originari dell’est Europa, hanno seminato il panico fuggendo per 11 chilometri dai militari con a bordo erba. Tutto è accaduto in un normale lunedì mattina quando i due hanno evitato un posto di blocco. Nello specifico una pattuglia dei carabinieri della stazione San Paolo ha notato una Skoda Fabia con a bordo due uomini dal fare sospetto e si è affiancata per procedere a un controllo.

Il conducente dell’auto ha ignorato l’alt e ha schiacciato il piede sull’acceleratore, dando inizio ad una lunga corsa per le vie cittadine. L’uomo alla guida ha imboccato il Gra compiendo diverse manovre spericolate e pericolose, tanto da tamponare un suv con alla guida una 59enne romana, fortunatamente rimasta illesa.

Hanno insomma provocato anche un incidente, fortunatamente senza feriti, prima di essere bloccati nei pressi del campo nomadi di via Luigi Candoni. Lì sono stati arrestati con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e l’auto è stata sequestrata.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.