Metro C ferma: treni interrotti tra Torrenova e Borghesiana

Mattinata d'inferno per i passeggeri. Stop nella tratta della metro tra Torrenova e Borghesiana. Guasto agli impianti di circolazione nella stazione di Grotte Celoni

Giornata d’inferno per la metro capitolina. Cittadini, studenti, pendolari, lavoratori per ora fermi sulle banchine in attesa di un maledetto treno da prendere. Circolazione interrotta e treni fermi lungo la linea C della metropolitana di Roma, nella tratta compresa tra Torrenova e Borghesiana. Il disservizio si è registrato intorno alle ore 10 di stamattina, martedì 11 febbraio.

Il problema sarebbe legato a un guasto sulla linea. Disagi nelle stesse ore anche lungo la linea A della metro con circolazione fortemente rallentata tra le fermate Arco di Travertino e Termini. A dare notizia del disservizio sulla linea C è stata Atac che ha comunicato un guasto tecnico nella stazione di Grotte Celoni. Il servizio al momento risulta ridotto tra Borghesiana e Pantano. Attivate navette sostitutive tra Giardinetti e Pantano.

Circolazione fortemente rallentata, come detto, anche sulla linea A. Il problema si è registrato questa mattina proprio durante l’orario di lavoro. Un disagio che sta riguardando le stazioni del quadrante sud della città altamente trafficate. I treni sono in ritardo a causa di un guasto che si è verificato tra le stazioni Manzoni e San Giovanni. I passeggeri già da diversi giorni devono convivere con i problemi della metropolitana romana.

Infatti, sia ieri che venerdì scorso, la circolazione è stata prima interrotta poi fortemente rallentata tra Ottaviano e Battistini, per problemi agli impianti di circolazione. Ieri il personale Atac presente in stazione ha evacuato un treno in transito intorno alle ore 18.35, facendo scendere tutti i passeggeri a bordo nella stazione di Ottaviano. Viaggiatori che si sono riversati in strada in attesa del passaggio di bus o navette sostitutive. Poche ore prima una tragedia sfiorata. È lo scenario che i romani si sono trovati davanti alla stazione della metro A Furio Camillo dove, nel pomeriggio del 9 febbraio, giornata della domenica ecologica (in cui in molti hanno preferito spostarsi con i mezzi pubblici), una scala mobile è collassata su se stessa.

Scene che a Roma si sono viste in più di una occasione. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. La rottura è avvenuta intorno alle 18. Furio Camillo, peraltro, non è nuova a problemi di questo tipo. Martedì 28 gennaio la stazione è stata chiusa per circa un’ora a causa di un guasto tecnico agli impianti meccanici, poi risolto. Una di queste scale mobili era stata appena collaudata, con esito positivo, il 7 febbraio (appena 2 giorni prima) dopo una revisione decennale. Furio Camillo è una delle più soggette a guasti: ben 9 volte negli ultimi 4 mesi. Un vero e proprio disastro.