Operatori Ama danno cibo ai cinghiali. La Raggi: "Inaccettabile"

L'ira del sindaco di Roma: "Non può essere considerata una bravata. Per chi non fa il proprio dovere il massimo della severità"

Beccati diversi operatori mentre davano da mangiare a dei cinghiali. È successo a Roma: l'episodio ha scatenato l'ira di Virginia Raggi. Il sindaco della Capitale sul proprio profilo Facebook ha pubblicato il video commentando: "Questi comportamenti sono inaccettabili e ho chiesto ad Ama di verificare se si tratta di dipendenti dell'azienda ed eventuali prendere provvedimenti nei confronti dei protagonisti di questo video".

"Prenderemo provvedimenti"

La prima cittadina ha poi precisato che "non può essere considerata una bravata dare da mangiare a degli animali selvatici. Soprattutto se a farlo sono degli irresponsabili che invece dovrebbero garantire la pulizia della città. Sono gesti che, se accertati, offendono i tanti lavoratori di Ama che al contrario ogni giorno operano con impegno nelle nostre strade".

La Raggi ha poi ricordato che nella società che opera nel settore dei servizi ambientali sono stati scoperti "dipendenti che rubavano il carburante dai mezzi aziendali. Altri che gettavano l'olio esausto delle friggitorie nei tombini". L'obiettivo da perseguire è quello di "ripulire l'azienda da tutti i lavoratori disonesti, perché un'azienda sana non può avere al proprio interno dipendenti che rubano o fanno male il loro lavoro e così infamano il nome della società. Fanno ricadere le colpe su tutti i lavoratori onesti che sono la maggioranza". Perciò è stato promesso "il massimo della severità" per tutti coloro che non fanno il proprio dovere.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?