Ostia, fiumi di droga davanti la stazione

Sequestrate varie dosi di marijuana, cocaina e crack già pronte per essere vendute. Poi 500 euro in contanti derivanti dall’attività illecita

L’operazione dei carabinieri, avvenuta nelle scorse ore a Ostia, ha permesso di arrestare un pusher che riforniva la piazza della stazione Lido Centro. Lo spacciatore, un ragazzo di 26 anni, è stato notato nel piazzale mentre si aggirava con fare sospetto. I militari, senza perderlo un attimo di vista, hanno seguito tutti i suoi movimenti per poi bloccarlo dopo aver ceduto dello stupefacente a una coppia di giovani acquirenti.

A seguito della perquisizione, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato varie dosi di marijuana, di cocaina e crack, già pronte per lo smercio. Poi 500 euro in contanti, derivanti dall’attività illecita. Il pusher è stato immediatamente denunciato in stato di libertà al tribunale di Roma per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nei suoi confronti è stata emessa, inoltre, la misura di prevenzione personale del foglio di via obbligatorio dal comune di Roma per la durata di due anni.

La coppia degli assuntori è stata invece segnalata per possesso di droga. Nonostante le cattive notizie che spesso arrivano da Ostia, le forze dell’ordine registrano reati in calo su tutta la zona. Fa ben sperare la speciale attenzione dedicata dagli agenti al litorale romano dopo la grancassa sulla presenza di gruppi criminali ritenuti protagonisti di una mafia autoctona.

Secondo i dati forniti dalla prefettura di Roma, relativi al 2019, si registra un calo complessivo dei reati. C’è ottimismo riguardo lo stato generale della criminalità del X Municipio. Confrontando i dati del 2019 con lo stesso periodo dell’anno precedente, si registra un calo complessivo del 12 per cento. Con un particolare riferimento al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti (meno 28 per cento) e ai reati predatori (furti e rapine meno 14 per cento), anche se sono in aumento gli scippi.

Solo poco tempo fa un’operazione anti droga aveva interessato questo territorio. Armi pronte a sparare e 25 chili di droga per le piazze di spaccio di Ostia e Acilia. Il tutto nascosto in un pozzo. Maxi sequestro dei carabinieri nella zona di Ostia Nuova che ha anche portato all’arresto di due pusher, un 43enne di origini calabresi, ma residente a Formello. E un 45enne romano. Un blitz organizzato da tempo che ha permesso ai militari di recuperare cocaina, hashish e marijuana, tutto il materiale necessario per pesare e confezionare lo stupefacente. Una macchinetta contasoldi e la somma contante di 2500 euro.

Sequestrate anche due pistole semiautomatiche perfettamente funzionanti e complete di munizioni. Lo stupefacente, ancora da sottoporre a taglio, ha un valore di mercato che si aggira intorno ai 100mila euro. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine i due, da Formello, avevano messo in piedi un giro di spaccio, sfruttando nascondigli ad hoc nella zona di Ostia Nuova, a due passi dell’Idroscalo. Affari illeciti su cui i carabinieri continueranno a indagare.