Cronaca locale

Riecco i cinghiali nella Capitale

I cinghiali sono tornati a Roma insieme ai sacchi dell’immondizia abbandonati per strada. Un motociclista è finito in ospedale dopo essere stato centrato in pieno da un ungulato

Riecco i cinghiali nella Capitale

Con i romani che sono ormai tornati dalle loro vacanze estive, nella capitale sono tornati anche i sacchi dell’immondizia abbandonati per strada e, di conseguenza, pure i cinghiali che hanno ricominciato a correre da una parte all’altra della città. A rimetterci è stato un motociclista, funzionario di banca, che è finito in ospedale dopo essere stato centrato in pieno da un ungulato. L’incidente è avvenuto nella serata di ieri in via Soldati, a Vigne Nuove, mentre l’uomo stava tornando verso casa, zona Porta di Roma.

Travolto da un cinghiale ritardatario

Come riportato da Il Tempo, l’uomo, in sella al suo scooter, stata percorrendo la via quando ha visto davanti a sé due cinghiali e ha deciso di frenare di colpo per lasciarli passare tranquilli. Non si era però accorto che dietro di lui stava arrivando di corsa un terzo maiale selvatico, probabilmente in ritardo, che cercava correndo di raggiungere gli altri due. L’animale ha travolto completamente il ciclomotore colpendo la ruota anteriore e facendo cadere per terra il centauro. Il poveretto ha rimediato qualche escoriazione ed è finito al Cto, dal quale è stato dimesso con una prognosi di 25 giorni. A soccorrere lo scooterista sono stati alcuni ragazzi che erano anche loro in moto e una giovane a bordo della sua auto. Tutti stavano percorrendo la stessa strada.

I cassonetti sono zeppi di rifiuti

Più di una volta è stata segnalata la presenza di cinghiali in quella zona ed è stato chiesto ai cittadini di prestare attenzione. Gli ungulati escono di corsa dal verde e travolgono tutto ciò che trovano sulla loro strada, persone, biciclette e moto comprese, mentre attraversano la carreggiata. Il ritorno dei romani in città, per gli animali che sono in continua ricerca di cibo, è una pacchia. In pochi giorni i cassonetti e i cestini dei rifiuti sono tornati a essere stracolmi e naturalmente rappresentano una prelibatezza per i gli animali selvatici affamati.

Dopo la pausa estiva la situazione in giro per Roma sembra essere tornata al periodo prima delle vacanze, con una raccolta rifiuti che non funziona. E così, da via Ostiense a via Flaminia Nuova, dal quartiere Fleming fino a San Paolo, i contenitori dell'immondizia strabordano e i rifiuti dei residenti fuoriescono andando a formare montagne di sacchetti maleodoranti sui marciapiedi e in strada. La speranza è che Gualtieri e la sua giunta abbiano realmente un piano per fronteggiare l’emergenza rifiuti che a breve tornerà esattamente come prima, se non peggio. Il sindaco non può certo aspettare confidando nella costruzione del suo tanto annunciato termovalorizzatore.

com/ilgroma" target="_blank" data-ga4-click-event-target="external" rel="noopener">Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

Commenti