Tragedia al Pincio, 21enne litiga con la fidanzata e si uccide

Il ragazzo, di origini sudamericane, è morto dopo un volo di 15 metri. Si è gettato dal parapetto

Tragedia la scorsa notte, tra sabato 25 e domenica 26 luglio, a Roma, dove un 21enne sudamericano si è ucciso lanciandosi dalla terrazza del Pincio, che si affaccia sulla nota Piazza del Popolo. Ancora non si conoscono i dati della giovane vittima, si sa però che è nato a Roma da genitori di origini peruviane. Secondo una prima ricostruzione il ragazzo, che aveva bevuto molto, avrebbe deciso di farla finita dopo aver litigato con la propria fidanzata, anche lei peruviana. Dopo un volo di 15 metri si è schiantato al suolo, sul marciapiede di viale Gabriele D’Annunzio.

Si è lanciato nel vuoto

Sul luogo della tragedia sono intervenuti i soccorritori del 118, i carabinieri della stazione San Lorenzo in Lucina e i colleghi del comando Roma Piazza Venezia che stanno indagando su quanto avvenuto. Sul posto del ritrovamento anche i militari della Settima sezione del Nucleo Investigativo che stanno effettuando i rilievi per capire l’esatta dinamica del folle gesto. Il 21enne non è morto sul colpo, ma il suo cuore ha smesso di battere dopo essere arrivato al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni Addolorata. Troppo gravi le lesioni riportate durante la caduta.

Ad allertare le forze dell’ordine sarebbe stata proprio la ragazza, sua coetanea, con la quale la vittima aveva appena litigato. La ragazza verso le 2.30 di questa mattina ha chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e ha chiesto l'intervento immediato di un'ambulanza, oltre ad aver fermato alcuni passanti per chiedere loro aiuto. Proprio alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto la giovane coppia litigare animatamente.

Era sotto l'effetto dell'alcol

Secondo quanto raccontato dalla giovane, ovviamente sotto choc, il fidanzato si sarebbe gettato nel vuoto sotto l’effetto dell’alcol. La tragedia sarebbe avvenuta al termine di una violenta lite scoppiata tra i due fidanzati. Sul posto, oltre ai soccorritori anche i carabinieri. Immediatamente il giovane è stato trasportato in codice rosso all’ospedale San Giovanni Addolorata. I medici si sono fin da subito accorti che le sue condizioni erano tragiche. Poco dopo il suo arrivo, il 21enne è infatti spirato al pronto soccorso. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo.

L’ipotesi che si sia trattato di un suicidio sarebbe la più valida, anche perché il giovane si trovava sotto l’effetto dell’alcol. Al culmine della lite si sarebbe infatti sporto dalla terrazza e avrebbe compiuto il gesto estremo. Appena terminati i rilevamenti e gli accertamenti, il corpo è stato trasferito all’obitorio e si trova adesso a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Malacappa

Dom, 26/07/2020 - 15:25

Nessuno l'ha spinto e'stata una sua decisione amen

titina

Dom, 26/07/2020 - 15:49

ma dove trovano i soldi per andare in giro di notte ad ubriacarsi?

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 26/07/2020 - 17:17

...era sotto l'effetto del alcol...E poi continuano a rompere le scatole a chi si fa una Nazionale col filtro! Ah! Già, ma la Nazionale non è mica mariagiovanna.

DRAGONI

Dom, 26/07/2020 - 17:27

FA TROPPO CALDO A ROMA.