Coronavirus, anche a Roma scatta l'allarme: via ai controlli su tutte le auto

Le ispezioni si svolgeranno sabato e domenica e hanno l'obiettivo di far rispettare le restrizioni contro il Covid-19

Da questo fine settimana a Roma scatta il controllo di tutti i veicoli in circolazione, per favorire il rispetto delle misure anticoronavirus. Le verifiche non avverranno più a campione, ma vedranno coinvolti tutti i mezzi che si spostano. Gli unici motivi validi per viaggiare sono quelli lavorativi e di salute.

Come precisato da una nota della Polizia municipale, le ispezioni si svolgeranno sabato e domenica “fino a nuova diversa disposizione”. Saranno impegnate le pattuglie dei vigili, 4 per turno, dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 20.

"I veicoli - si legge nel testo - devono essere tutti accodati e sottoposti al controllo, la eventuale fila di vetture deve interrompersi solo in presenza di evidente situazione di pericolosità per la sicurezza della circolazione”. L’obiettivo è di far capire alla cittadinanza che i vigili urbani stanno svolgendo concretamente ispezioni mirate, “senza ovviamente generare paura ingiustificata od altro, ma timore e rispetto”.

La Polizia municipale ha ricordato che “se l'interessato è munito di autocertificazione, dopo il controllo dei documenti, la autocertificazione viene acquisita”. Se invece non possiede il documento, il personale “provvederà a consegnare il modello all'interessato per la compilazione e la sottoscrizione” insieme agli stessi agenti. La nota ha precisato che “in nessun caso sono previste misure precautelari personali o reali sul veicolo che mai potrà essere sottoposto a sequestro“ e che per ogni posto di blocco verranno assegnati due veicoli.

Parchi e spostamenti a piedi

Per il controllo dei parchi verranno assegnate una oppure due pattuglie che saranno coadiuvate da quello del gruppo Spe (Sicurezza pubblica ed emergenziale). Gli agenti saranno nella zona Caffarella e Parco Appia Antica.

Per quanto riguarda gli spostamenti a piedi, per cui valgono le stesse regole dei mezzi. A tal proposito la Polizia municipale ha raccomandato “fermezza nei controlli. Esiste un ben preciso divieto di ingresso nei parchi ed anche l'esercizio di attività motoria deve essere svolta nel rispetto del distanziamento interpersonale ed evitando aggregazione di persone”.

Raggi alla Caffarella

Sulle misure nei parchi, questa mattina il sindaco Virginia Raggi è andata alla Caffarella e ha notato “persone che corrono, attività ancora consentita, ma ce ne sono troppe che passeggiano, prendono il sole, sono in giro con gli amici”. Il primo cittadino ha ribadito la necessità di rispettare le restrizioni "o progressivamente arriverà l'Esercito e verrà tolta anche la possibilità di fare jogging".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Popi46

Ven, 20/03/2020 - 17:46

Mi viene da ridere

Calmapiatta

Sab, 21/03/2020 - 10:36

Lavoro per l'emergenza, faccio orari massacranti e ieri, tornando a casa intorno alle 21, premetto che ero uscito alle cinque, mi sono dovuto fare mezz'ora e più di fila. Concordo con i controlli, ma impiegare più pattuglie e più agenti non si può?