Abbronzatura, come mantenerla naturalmente

Tempo di vacanze e abbronzatura, di relax e benessere baciati e cullati dai caldi raggi del sole, ma prolungare la colorazione dorata sulla pelle è importante: ecco come

Abbronzatura, come mantenerla naturalmente

È tempo di vacanze e relax, ma anche di sole e di tintarella per una colorazione sana e benefica. L'esposizione ai raggi solari deve risultare sempre protetta da creme specifiche, utili a proteggere l'epidermide senza incidere sull'abbronzatura dorata. Ma il rientro cittadino e la ripresa della routine quotidiana possono diminuire l'intensità della colorazione raggiunta con fatica, riportando la pelle al pallore di tutti i giorni. Conservarla a lungo è possibile prolungando gli effetti benefici, basta mettere in atto qualche piccolo ma fondamentale trucco, come consiglia anche il direttore dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis di Milano: Antonino Di Pietro.

  • Doccia: il ricambio cellulare è un procedimento naturale ma per rallentarne il percorso è meglio sostituire il solito bagno in vasca con docce rapide e dalla gradazione tiepida. Il calore favorisce la desquamazione della cute, mentre l'acqua tiepida garantisce tonicità e compattezza.
  • Asciugamano: vietato strofinare, meglio tamponare con delicatezza così da non incidere sull'abbronzatura effettuando un massaggio delicato.
  • Bagnoschiuma e spugna: i detergenti per la cute devono rispettare il Ph della stessa senza risultare troppo aggressivi e lavare via la tintarella. Meglio prodotti delicati e con base oleosa, che possano favorire l'idratazione mantenendo intatta la naturale pellicola di sebo a protezione della cute. Il lavaggio dovrà avvenire con una spugna morbida che andrà tamponata e non strofinata.
  • Crema: meglio scegliere prodotti utili a promuovere l'idratazione della cute e la sua elesticità, in grado di incentivare la produzione di acido ialuronico senza risultare aggressivi.
  • Massaggio: importante favorire la microcircolazione della pelle e la sua ossigenazione grazie a massaggi mirati, utili anche a drenare i liquidi.
  • Aria: stop all'aria condizionata in casa e in ufficio, troppo incisiva per l'abbronzatura perché favorisce la desquamazione oltre a un ambiente troppo secco.
  • Scrub: meglio ritardare l'appuntamento con l'estetista, con la ceretta e con lo scrub sotto la doccia. Un'azione così decisa può incidere sull'abbronzatura, diminuendo l'aspetto omogeneo della stessa.
  • Profumazione: anche il profumo, come le creme e i detergenti, deve risultare delicato e poco aggressivo per questo è bene preferire prodotti senza alcol che favorisce la disidratazione della cute.
  • Idratazione: via libera alla rigenerazione attraverso l'idratazione del corpo, si all'acqua fresca e naturale, alla frutta e alla verdura necessarie per una pelle sana, elastica e morbiada.
  • Last minute: cercare il sole anche in città è importante, per questo passeggiare o fare sport all'aperto permette all'abbronzatura di mantenersi intatta ancora a lungo.
Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti