Giocare a golf allunga la vita

Ga golf allunga la vita perché allevia lo stress e non fa faticare. A dirlo è un recente studio che ha esaminato 5.900 partecipanti con un'età media di 72 anni

Quando si parla di sport ci si riferisce spesso a quelle attività che fanno sudare e permettono di scolpire il proprio corpo. Nel vasto panorama sportivo vi sono anche sport meno impegnativi dal punto di vista fisico ma che ci permettono ugualmente di trarre giovamento e di allungare le aspettative di vita. In particolare, una ricerca recente indica il golf come lo sport più indicato per ridurre il rischio di morte prematura e che, inoltre, aiuterebbe ad alleviare lo stress.

Lo studio in questione ha esaminato 5.900 persone scoprendo che chi giocava almeno una volta al mese aveva più probabilità di vivere nel decennio successivo. L'autore principale, il professor Adnan Qureshi neurologo dell'Università del Missouri in Columbia, ha specificato che il golf offre benefici come la riduzione dello stress e può essere facilmente praticato regolarmente perché non è faticoso. Inoltre, sempre Qureshi ha proseguito: "Il nostro studio è forse il primo del suo genere a valutare i benefici del golf a lungo termine per la salute, in particolare uno degli sport più popolari tra gli anziani in molti paesi." I risultati si sono basati su dati riguardanti la salute cardiovascolare e questa indagine ha interessato la popolazione degli Stati Uniti; sono stati studiati i fattori di rischio per le malattie cardiache e l'ictus negli over 65.

I partecipanti allo studio avevano un'età media di 72 anni e due terzi di loro erano donne; di loro, i giocatori di golf erano 384 e hanno riferito di giocare una o più volte al mese. Dal 1989 al 1999 ogni partecipante è stato sottoposto a visite mediche annuali e visite cliniche ogni sei mesi. Confrontando il tasso di mortalità si è notato che era significativamente inferiore tra i golfisti. Alla fine dello studio i partecipanti sono stati contattati telefonicamente per appurare se fossero sopraggiunti eventi legati a infarti o ictus. L'8% dei giocatori di golf aveva avuto ictus e quasi il 10% un infarto, rispetto al 24,6% dei non golfisti. I ricercatori non sono stati in grado di dire con precisione se giocare a golf possa aiutare a proteggersi da infarti o ictus e lo stesso professor Quireshi ha detto che anche le linee guida per l'attività fisica diramate dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti non includono il golf tra le attività fisiche consigliate.

Ora il professore spera che i risultati di questa ricerca aiutino a includere anche il golf tra gli sport consigliati per gli adulti. Infine Quireshi ha spiegato: "Mentre la camminata e il jogging a bassa intensità possono essere esercizi paragonabili, mancano dell'eccitazione competitiva del golf. L'esercizio fisico regolare, l'esposizione a un ambiente meno inquinato e le interazioni sociali fornite dal golf sono tutti positivi per la salute. Un altro aspetto positivo è che gli adulti più anziani possono continuare a giocare a golf, a differenza di altri sport più intensi come il calcio, la boxe e il tennis. Ulteriori aspetti positivi sono il sollievo dallo stress e il rilassamento, per i quali il golf sembra più adatto rispetto ad altri sport." Questa ricerca preliminare è stata presentata all'International Stroke Conference dell'American Stroke Association a Los Angeles. I ricercatori, intanto, stanno proseguendo con ulteriori analisi per identificare se vi siano altre condizioni di salute che possono trarre beneficio dal giocare a golf; inoltre, vogliono capire se il genere o la razza siano fattori determinanti.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Ven, 14/02/2020 - 08:35

E accorcia il conto corrente

manfredog

Ven, 14/02/2020 - 14:46

...be', di solito chi gioca a golf è una persona assai benestante, che passa ore su posti meravigliosi ed incontaminati a giocare tranquillamente, che se lo può permettere (e non solo questo) e che, magari, campando di rendita, lavora pochino...e ci credo che vive di più, eh!! mg.