Come perdere i chili di troppo con la dieta delle proteine buone

Tra le diete più gettonate per affrontare la prova costume vi è la dieta proteica. Questo regime alimentare prevede il consumo settimanale di proteine apportate da carne, pesce, verdure e legumi distribuite in cinque pasti al giorno

Tra le diete più in voga per quest’estate vi è la dieta proteica.

Si avvicina la prova costume e una delle priorità da parte della maggior parte degli italiani è di eliminare i chili di troppo accumulati soprattutto durante il lockdown. La dieta delle proteine buone è un regime alimentare che può esserci d’aiuto per ottenere risultati efficaci, in poco tempo. Serve anche per mantenere snello e tonico il corpo, più a lungo. Prevede 5 pasti al giorno che comprendono carne, verdure e pesce. Per quanto riguarda i carboidrati, quelli classici sono previsti solo un giorno a settimana. Negli altri giorni sono sostituiti da quelli vegetali. In questa tipologia di regime alimentare prevale l’assunzione di proteine.

Eliminando i carboidrati contenuti soprattutto nei prodotti da forno, il corpo tende ad attingere dalle riserve di glucosio presenti ad esempio nei muscoli e che vengono utilizzate in casi di emergenza. Un esempio di dieta proteica è la dieta chetogenica. Assumere proteine aumenta il senso di sazietà. Il menù settimanale di una dieta di questo tipo si basa su cinque pasti al giorno distribuiti tra colazione, pranzo, 2 spuntini e cena. Gli spuntini sono previsti sia a metà mattina che a metà pomeriggio e consentono di non arrivare a pranzo o a cena super affamati.

Secondo questo regime alimentare a colazione si dà largo spazio ad alimenti dolci, ma anche salati. Qualche fetta di prosciutto, un uovo o 200 g di formaggio sono l’ideale per chi preferisce il salato. Mentre si può optare per 4 fette biscottate con marmellata, una tazza di latte scremato, o dello yogurt con cereali muesli ricchi di frutta e nocciole per chi invece è affezionato al dolce.

Gli spuntini prevedono il consumo di frutta fresca o yogurt rigorosamente magro. Per il pranzo si consigliano 150 g di carne o pesce. L’ideale è alla griglia o al forno in base alle proprie preferenze. Ad essi si può associare un po’ di verdura. In alternativa si opta per un tortino di uova e spinaci, o dell’arrosto di tacchino con del formaggio spalmabile magro, o un paio di uova, o patate e fagioli lessi.

A cena si suggerisce un gustoso petto di pollo alla piastra condito con erbe aromatiche o spezie. In alternativa alla carne si può scegliere del filetto di tonno fresco, un pezzo di frittata di albumi, o qualche fetta di bresaola. Se vogliamo aggiungere il contorno alla cena si raccomandano verdure crude o grigliate. Infine la raccomandazione degli esperti è di stare sempre attenti a mantenere la giusta idratazione dell’organismo bevendo due litri di acqua al giorno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.