Come rendere salutari le patate fritte

Le patatine fritte sono un alimento amato sia dai grandi che dai piccini. Ma contengono grassi saturi che non fanno bene all’organismo. Ecco come renderle salutari e alleate della dieta dimagrante

Le patate fritte sono considerate un cibo divino e gustoso ma anche “cibo spazzatura”.

Eppure le patate sono ricche di vitamine, fibre e minerali. Sono un alleato prezioso per la salute dei muscoli e delle ossa. Contengono una fonte preziosa di vitamina C che permette di assorbire il ferro di origine vegetale oltre ad essere un valido antiossidante. La frittura ha ricadute positive solo dal punto di vista del gusto ma rende questo cibo più grasso e calorico.

Negli ultimi anni secondo l’United States Department of Agriculture americano le patate fritte sono consumate indistintamente sia dai grandi che dai piccini. I ricercatori statunitensi confermano che è il metodo di cottura che fa la differenza per l’apporto di benefici al nostro organismo. Di fatti in un recente studio pubblicato dall’American Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato che il consumo frequente di questo alimento (due o tre volte a settimana) aumenta il rischio di mortalità. A rendere pericoloso questo alimento sono i grassi trans e il sale aggiunto, sostanze pericolose che provocano malattie cardiovascolari. Altri problemi che sono in grado di scaturire sono diabete, ipertensione e obesità.

Per non rinunciare a questo alimento gustoso si può optare per una frittura salutare. Secondo una ricerca dell’Università Federico II di Napoli, il fritto fa bene se è inserito all’interno di un pasto completo. Ad esempio se è associato a verdure crude, frutta e proteine. Fanno bene infatti se mangiate insieme ad alimenti che sono in grado di facilitare la diuresi. Solo così è possibile ottenere una corretta riattivazione metabolica che permette al nostro organismo di espellere efficacemente le tossine. Inoltre Gli esperti consigliano vivamente di mangiare patatine fritte insieme ai finocchi o dell’ananas, consumati a fine pasto.

Un altro suggerimento al fine di renderle salutari è di preferire le patate fresche a quelle surgelate. Di quest’ultime si fa un largo consumo al giorno d’oggi per la loro praticità. Risultano avere una cottura più veloce rispetto a quella di quelle naturali. Inoltre per renderle dietetiche bisognerebbe utilizzare una friggitrice ad aria. In commercio ce ne sono tantissime. Per inserirle in un regime dietetico che consente di dimagrire i nutrizionisti suggeriscono di sostituire le patate alle carote. Il sapore è altrettanto gustoso se tagliate a strisce sottili e cotte con una friggitrice ad aria fino a renderle croccanti. Si otterrà così la stessa consistenza delle patatine fritte. Come risultato ingrasserete meno e apporterete all’organismo fibre e un buon apporto di vitamina A e C.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

capi_tan_iglu

Sab, 25/07/2020 - 15:33

È buonissssshima questa dieta...

cgf

Sab, 25/07/2020 - 16:03

a me pare 'na st. Anche l'aspirante chimico sa che la vitamina C è termolabile. A meno che non si mangino le patatine crude, ne vedi molta poca, senza contare i vari effetti collaterali. Quella dieta funziona solo se entri nella padella con le patatine, certamente DOPO, nutrito solo da flebo, riuscirai a dimagrire

edo2969

Dom, 09/08/2020 - 10:38

e non trasmettono il covid