Samp 5 milioni più Marilungo per Pellissier

Mentre la nuova società si appresta a mettere il primo tassello della stagione allungando di altri cinque anni il contratto di Reto Ziegler, che sembra vicino ad accettare l'offerta del club, si sta lavorando anche sul vice Pazzini, visto che Nicola Pozzi non sarà riscattato. Nei programmi di Mimmo c'è, e questa non è una sorpresa, l'attaccante del Chievo Pellissier. Ma ieri la società blucerchiata si è mossa formalmente con una richiesta importante: per Pellissier infatti la Sampdoria è pronta ad offrire 5 milioni di euro più il prestito di Guido Marilungo. Il club veneto però ha chiesto la comproprietà del giovane attaccante appena rientrato dal Lecce ma la Sampdoria sta nicchiando. Nel frattempo sono state fissate le date delle prime amichevoli estive: il 14 luglio alle ore 17 la squadra di Di Carlo giocherà contro i Monti Pallidi, mentre mercoledì 17 sarà la volta del Bolzano.
Sul fronte rossoblù invece si attende ancora l'annuncio dell'arrivo di Luca Toni. Il Genoa aspetta il sì del Bayern, poi finalmente, l'attaccante potrà parlare da vero rossoblù. Le sue parole, nell'intervista tratta da Pianetagenoa1893.net, fanno capire però che l'ufficialità sembra solo un dettaglio: «Il mio cartellino è di proprietà del Bayern e bisogna attendere che le due società trovino un accordo. Se verrò al Genoa sono convinto che nella prossima stagione potremo toglierci grandi soddisfazioni ma, ripeto, al momento non ho firmato nulla. I miei futuri compagni? Conosco bene Dainelli, Milanetto, Sculli ed Amelia. Sono dei bravissimi ragazzi, oltre che degli ottimi giocatori». E Gian Piero Gasperini è già pronto ad accoglierlo a braccia aperte, dopo una stagione trascorsa ad inseguire un bomber che non c'era.
A proposito di bomber, dopo il deferimento del presidente dell’Inter Massimo Moratti, colpevole di aver trattato l’affare Milito-Motta con Enrico Preziosi, inibito, un inatteso scenario si profila all’orizzonte: interpretando alla lettera la normativa federale, i contratti di Milito e di Motta conclusi con il Genoa non sarebbero validi e quindi i due giocatori potrebbero tornare in rossoblù. L’ipotesi più probabile appare però, con buona pace dei tifosi genoani, una squalifica di Moratti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti