Sardegna: annuncia il suicidio su Facebook, salvata dai Carabinieri

Un internauta romano intercetta il messaggio di una trentenne sassarese e informa la Questura che allerta i Carabinieri del capoluogo sardo. Ricoverata in ospedale dopo aver ingerito un flacone di barbiturici, è fuori pericolo.

ROMA - Una donna di 30 anni è stata salvata stamattina in extremis da un tentativo di suicidio annunciato su Facebook. In suo aiuto sono arrivati i Carabinieri allertati dalla questura di Roma che aveva ricevuto la segnalazione da un internauta della Capitale.
Il fatto è avvenuto intorno alle 7.30 a Porto Torres (Sassari), dove l'aspirante suicida abita da sola in un appartamento del centro. La donna aveva ingerito un intero flacone di ansiolitico, ma prima di mettere in atto il tentativo di uccidersi aveva comunicato i motivi e le ultime volontà sul social network Facebook, specificando anche in che modo si sarebbe tolta la vita. L'inquietante messaggio è stato raccolto da un internauta romano che ha subito segnalato il fatto alla Questura.
Successivamente sono stati allertati i carabinieri della centrale operativa e del nucleo radiomobile della compagnia di Porto Torres che hanno rintracciato l'abitazione della donna e si sono recati sul posto, facendo intervenire anche un'ambulanza del 118. Entrati in casa, i militari hanno trovato l'aspirante suicida riversa sul letto ormai in stato di incoscienza. È stata quindi ricoverata all'ospedale di Sassari e sottoposta ai necessari trattamenti sanitari. Ora la donna è fuori pericolo.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.