Scozia Ha soltanto 3 anni il più giovane indagato britannico

È un bimbo scozzese di tre anni il più giovane indagato dalla polizia britannica. I genitori del bimbo hanno ricevuto quest’estate la visita della polizia dello Strathclyde (la regione di Glasgow) che li ha interrogati in merito al potenziale coinvolgimento del piccolo nei danni provocati a una proprietà vicino casa sua.
La stampa britannica racconta di 10 mini-criminali, tutti di 5 anni o meno, finiti sotto indagine in varie parti del Paese per diversi tipi di reati tra cui molestie sessuali. Tutte le famiglie sembra siano state interrogate ma l’età minima per iniziare un procedimento criminale in Scozia è di 8 anni, quindi i bimbi non possono essere processati, ma solo segnalati all’autorità competente per i minori.
Non è un caso così unico per la Gran Bretagna: il bimbo di 3 anni batte il precedente più giovane indagato che aveva sei anni e che lo scorso giugno fu accusato di furto. Negli ultimi tre anni, il totale dei reati commessi da bambini sotto i dieci anni in tutto il Regno Unito sembra ammonti a circa 6.000 casi. Dati che evidenziano una profonda crisi sociale nel Paese.