Se anche ai delfini piace guardare la tv (soprattutto i cartoni)

Messi davanti allo schermo i mammiferi hanno mostrato interesse. I più curiosi? Sono i maschi

Se anche ai delfini piace guardare la tv (soprattutto i cartoni)

Hanno una personalità, proprio come gli esseri umani. Inoltre «parlano» fra loro, sono estremamente curiosi, si relazionano con le persone e sono in grado di apprendere moltissime informazioni. Adesso però sappiamo anche un'altra cosa sui delfini: questi grossi mammiferi sono in grado di seguire un programma televisivo. Anzi, hanno anche gusti molto precisi in fatto di show. La scoperta si deve a un gruppo di ricercatori americani del Dolphins Plus Marine Mammal Responder di Key Largo, in Florida. Gli scienziati hanno riprodotto alcuni video su un grande schermo, attraverso speciali finestre subacquee. Hanno deciso di trasmettere alcune scene del Planet Earth di Sir David Attenborough. Un documentario nel quale sono protagonisti proprio i cetacei, oltre ad altri spettacoli della natura. E poi anche alcuni frammenti del famoso cartone animato Spongebob. A quel punto il team ha iniziato a monitorare il comportamento degli animali, che hanno effettivamente mostrato segni di interesse di fronte alle immagini. Hanno, per esempio, cominciato a premere la testa contro il vetro dell'acquario per avvicinarsi allo schermo, o a nuotare a scatti, in modo decisamente più nervoso. E questo solo quando la tv era accesa. È così apparso evidente che alcuni cetacei erano realmente interessati alle immagini.

«Abbiamo scoperto che i delfini dai denti ruvidi sono più attivi nei confronti di ciò che vedono in tv rispetto ad altre specie», spiegano i ricercatori. «Fra i delfini tursiopi sono stati gli esemplari maschi a guardare le immagini più a lungo, mostrando comportamenti più aggressivi rispetto alle femmine», aggiungono. Ma perché gli animali sono diventati più nervosi? Secondo gli scienziati questo atteggiamento sarebbe legato a una sorta di frustrazione. Cioè dalla loro impossibilità di raggiungere la televisione, di manipolarla fisicamente, di raggiungerla. Un evidente segno di quanto la loro intelligenza sia più sviluppata di quanto si creda.

Ma non finisce qui, perché gli studiosi americani hanno anche notato che il tempo trascorso davanti alla televisione veniva assegnato per via gerarchica. I delfini con un rango più elevato non venivano mai allontanati dalla loro postazione preferenziale. D'altro canto gli scienziati hanno provato che le specie con un comportamenti sociali più spiccati tendevano a stare poco davanti ai video. Questo perché la tv non permette né interazione né attività di gruppo. Proprio questo dato sarebbe in netto contrasto con quanto accaduto durante la sperimentazione con le scimmie. I primati sembrano infatti preferire la televisione rispetto ad altre attività sociali. Una scoperta fondamentale per gli studi futuri: i cetacei si sono staccati dai mammiferi terrestri circa 38 milioni di anni fa, vivendo da allora esistenze diverse, ma accomunate da una forte evoluzione del sistema nervoso. Approfondire come le due intelligenze si differenzino potrebbe sicuramente aiutare a capirle in modo definitivo.

Non è la prima volta che i delfini mostrano comportamenti così evoluti. Recentemente un altro studio condotto in Australia aveva dimostrato come gli esemplari, all'interno del branco, fossero riconosciuti attraverso un nome. Quando i diversi gruppi si incontravano emettevano infatti suoni di riconoscimento, per far sapere di essere presenti. Proprio come accade nelle società umane. Adesso, anche grazie alla tv, sarà possibile scoprire ancora di più sulle loro incredibili capacità.

Commenti