Se l'antirazzismo diventa un nuovo razzismo intellettuale

Razzista. Quante volte avete letto o sentito pronunciare questa parola nell'arco del 2019? Tante, troppe volte. Le agenzie di stampa hanno battuto il termine «razzismo» più di 2.500 volte, sette volte al giorno. Razzista è un termine inflazionato, liofilizzato, privato del suo significato. La sinistra lo ha usato come un randello per zittire tutto quello che sta alla sua destra, indiscriminatamente trasformando in una folle eterogenesi dei fini chi pronuncia quel termine in qualcosa di molto simile al suo significato. Mi spiego: il razzismo esiste e va combattuto, ma se tutti siamo razzisti - come buona parte dell'intellighenzia radical sostiene - nessuno è razzista.

Se dire prima gli italiani, chiudere i porti, affermare che i flussi migratori vanno regolati, denunciare che nelle periferie delle nostre città esiste un problema di sicurezza legato spesso all'immigrazione, se scrivere in un articolo la nazionalità di chi commette un reato e usare la parola zingaro è razzista, beh allora abbiamo un problema. E non è il razzismo. Ma è tutto quello che di straforo stanno infilando dentro la categoria «razzismo» per tappare la bocca all'avversario, per chiudere un discorso che non hanno la forza di aprire e terminare un dibattito che non saprebbero come concludere. E il vero paradosso è proprio questo: il razzismo intellettuale degli antirazzisti contro i presunti razzisti.

«Razzista» è la lettera scarlatta da appiccicare sulla fronte dell'avversario per delegittimarlo, per togliergli agibilità politica e lasciarlo fuori dalla zona a traffico limitato del pubblico dibattito.

E a beneficiare di questo casino lessicale e ideologico sono proprio i veri (pochi) razzisti, che finiscono per mimetizzarsi nella massa informe del «razzista diffuso», il nemico pubblico inventato ad hoc per dare agio alla sinistra di lustrare, a favore di telecamera, il proprio buonismo affettato.

L'Italia non è il Paese dell'onda nera - troppe volte annunciata e mai (fortunatamente) arrivata -, l'Italia è il Paese dell'accoglienza e del buonsenso. Buonsenso che ci auguriamo nel 2020 ci permetta di archiviare, almeno per un po', la falsa emergenza razzismo per occuparci di cose più serie.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di IlMerovingio

IlMerovingio

Mar, 31/12/2019 - 17:39

Concordo

Una-mattina-mi-...

Mar, 31/12/2019 - 18:24

L'UNICA COSA SBAGLIATA E' IL "SE" DELL'INIZIO TITOLO: BASTA TOGLIERLO...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 31/12/2019 - 20:17

L'antirazzismo è un attacco alla famiglia. I figli sono la stirpe, che negli animali si chiama razza. I socialisti sono contro la famiglia e insolentiscono come animali i padri e le madri. Da cui la denatalita e il "diritto civile" di fornicazione più o meno Lgbt. Invece Dio comanda di onorare il padre e la madre.

stefi84

Mar, 31/12/2019 - 23:36

Due facce della stessa medaglia.

Nauseato60

Mer, 01/01/2020 - 00:19

è razzismo la presunta superiorità intellettuale e morale dei falsi democratici dell'intellighenzia di sinistra nei confronti dei presunti razzisti di destra

carlolandi

Mer, 01/01/2020 - 08:00

carlolandi sono d'accordo però toglierei " invece Dio comanda di"altrimenti si escludono quelli che non sono d'accordo con la Religione Cattolica che con questo Papa……...

Giorgio5819

Mer, 01/01/2020 - 08:46

Solita squallida performance della sottocultura e della disonesta´ intellettuale comunista...

CesareGiulio

Mer, 01/01/2020 - 08:47

Ormai il soggetto del razzismo sono solo gli Italiani specialmente quelli non conformati con il pensiero comunista...

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Mer, 01/01/2020 - 09:21

Come sempre articoli logici e sensato. Il punto di base è proprio il raxxismo intelletuale. Si viene accusati di razzismo anche se dici che mon ti piace il sushi.

Manlio

Mer, 01/01/2020 - 09:31

tra le cose più serie e correlate all'emergenza falsa sul razzismo degli italiani vi è gestire gli immigrati che a migliaia vivono nelle periferie delle città metropolitane. Allo sbando e prede facili per la delinquenza. Abbiamo fatto i falsi buonisti facendoli venire in un finto paese di bengodi ed abbandonando loro ed i cittadini ad una convivenza impossibile.

paci.augusto

Mer, 01/01/2020 - 09:49

L'antirazzismo esibito in modo sguaiato e smaccato dai compagnacci è proprio la peggior forma di razzismo intellettuale!!!! Infatti, questi luridi, ipocriti, bugiardi trinariciuti considerano ' facista ' ( nella loro ignoranza pronunciano male ANCHE l'aggettivo !!!), chiunque non la pensi come loro, cioè TUTTI I NON COMUNISTI!! Questa è la ' libertà di pensiero ' di questi cialtroni!!!!

giovanni951

Mer, 01/01/2020 - 09:57

i sxxxxxxxxxi ci hanno rotto con il razzismo che alberga solo nei loro cervelli bacati.

01Claude45

Mer, 01/01/2020 - 10:01

Claudio Trovo "singolare" che gli antirazzisti per il potere tacciano di RAZZISMO e metta al bando chi vuole mantenere e sostenere VIVE la propria appartenenza ad una NAZIONE, identità culturale, identità religiosa, LE PROPRIE TRADIZIONI. Di contro si fanno promotori e riconoscono l'ESISTENZA delle "RAZZE DEGLI ANIMALI, DEGLI AMBIENTI NATURALI in cui allocarli, della LIBERTÀ di vita degli animali, etc. Di contro si fanno promotori della SOSTITUZIONE ETNICA di un popolo, quello ITALIANO, in nome del PIANO KALERGI promosso dalla MASSONERIA MONDIALE. Un partito politico KOMUNISTA, ORA pd-5S(TALLE) che da decenni il primo e da 1 anno il secondo perseguono l'esproprio delle "ricchezze materiali-intellettuali degli ITALIANI a favore di POPOLI STRANIERI. Sono sì RAZZISTI, ma verso il POPOLO ITALIANO che lavora e produce. SEGUE

01Claude45

Mer, 01/01/2020 - 10:02

Claudio SEGUE D’altronde NON VOGLIONO rendersi conto che l'IDEOLOGIA KOMUNISTA è FALLITA in tutto il mondo, ma, in Italia, serve per MANTENERE IL POTERE ED IL POPOLO SCHIAVI e pertanto a loro NON INTERESSA calpestare i DIRITTI di chi non la pensa come loro e lo sfruttano per far loro la BELLA VITA sulle spalle di chi viene da loro stessi definito "POPOLO BUE" che, per loro, è giusto sia SACRIFICATO sulla loro TAVOLA. CHI È IL RAZZISTA?

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 01/01/2020 - 10:07

Razzismo? Una parola senza un senso vero, a scelta, secondo convenienza. Che rispecchia la confusione che spesso emerge fra "legittima difesa" ed "omicidio". Non sono "razzista", ma non sono disposto ad accettare che un estraneo possa entrare liberamente in casa mia, né per rubare, né solo per ben dormire, al coperto ed al calduccio. Però per la sinistra delle sardine sono un razzista se sono contrario al solo fatto della continuazione dell'invasione afro-islamica, che sta invadendo l'Italia da quasi 10 anni, mentre i nostri "alleati" della UE se ne fregano altamente, secondo il principio tedesco: meglio che vengano da noi che a casa loro.

sparviero51

Mer, 01/01/2020 - 10:40

IO SONO MOLTO RAZZISTA CONTRO TUTTI GLI IMBECILLI DI QUALSIASI RAZZA ,RELIGIONE , IDEOLOGIA E COLORE DELLA PELLE . MA NON PENSO DI ESSERE L'UNICO !!!

FedericoMarini

Mer, 01/01/2020 - 10:44

QUESTI VANILOQUI SULL”ANTIRAZZISMO SIGNIFICANO CHE L”ESSERE RAZZISTI HA UN COSTO MOLTO PESANTE ALLA LUNGA, MENTRE A BREVE TERMINE PUO” DARE MOLTI CONSENSI,PESCANDO NEL TORBIDO CHE C’È’ IN OGNUNO DI NOI, E DURA FINCHÉ” ,GUARDANDOSI ALLO SPECCHIO SI VERGOGNA DI SE STESSO.

FedericoMarini

Mer, 01/01/2020 - 11:26

IL RAZZISMO,DOPO UNA BREVE ILLUSIONE DI SUPERIORITÀ. VERS O L’ALTRO,DIVENTA POI DIVERSITÀ, E POI PAURA DELL’ALTRO..

FedericoMarini

Mer, 01/01/2020 - 11:49

CI SONO ESEMPI CLAMOROSI DI RAZZISMO E DISPREZZO DELL”ALTRO ,CHE SONO COSTATI MOLTO CARI AGLI EUROPEI NEL PERIODO COLONIALE.. NEL 1879 LA PESANTE SCONFITTA DELL’IMPERO BRITANNICO NELLA BATTAGLIA DI ISANDLWANA, CONTRO IL REGNO ZULU’, NEl. 1896 , LA SCONFITTA ITALIANA DI ADUA CONTRO IL REGNO ABISSINO DEL NEGUS. MENELIK.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 01/01/2020 - 11:51

"...se scrivere in un articolo la nazionalità di chi commette un reato...". Eh no, diciamo le cose come stanno; voi la nazionalità la riportate non solo nell'articolo (dove pure ci sta) ma in bella evidenza nel titolo e solo nel caso in cui il colpevole del crimine sia straniero! Non nascondiamoci dietro a un dito, se non vi piace il termine "razzismo" chiamatelo pure "xenofobia" ma resta il fatto che voi aizzate i vostri lettori contro gli immigrati... tutti, non solo i delinquenti! La tecnica è semplice e puerile ma evidentemente con i vostri funziona.

mozzafiato

Mer, 01/01/2020 - 12:01

Vorrei accomunare l'impalcato del concetto ottimamente espresso da Del Vigo a quello del "fascista" : razzismo e il fascismo in italia, espressi dalla sinistra becera nostrana, viaggiano sul medesimo binario. Tutto ciò che in Italia è RISPETTO DELLA LEGGE, RISPETTO PER LE REGOLE, DEI DIRITTI ALTRUI, DEL DIRITTO ALL'AUTODIFESA IN ASSENZA DELLE ISTITUZIONI, LO SBUGIARDAMENTO DELLE BALLE SANCITE DALLA STORIOGRAFIA UFFICIALE, PER LA NUOVA INTELLIGHENZIA DI SINISTRA, È CLASSIFICATO COME "FASCISTA". La morale è che una persona perbene COME ME si ritrova ad essere classificata nel limbo dei razzisti ed in quello del fascisti (fasisti). Per fortuna che la cosa...mi diverte

FedericoMarini

Mer, 01/01/2020 - 12:11

E LA COSA PIÙ’ INTERESSANTE DI QUESTE DUE PESANTI SCONFITTE DI ISANDLWANA E ADUA E’ CHE AMBEDUE GLI ESERCITI NON SOLO DISPREZZAVANO IL NEMICO, MA POTEVANO ANCHE CONTARE SU ARMI AL NEMICO SCONOSCIUTE COME LA GATLING,. SONO SICURO CHE LE FORZE BRITANNICHE, TRA LE QUALI MILITAVA ANCHE IL FIGLIO DI NAPOLEONE TERZO, IN ESILIO IN GRAN BRETAGNA,CANTASSERO, PREPARANDOSI ALLA BATTAGLIA: WHATEVR HAPPENS WE HAVE GOT THE MACHINEGUN , AND THEY HAVE NOT..

MALENNIO

Mer, 01/01/2020 - 12:19

Penso che il comunismo non c'entri...il problema di questi spocchiosi che sentenziano sul presunto razzismo altrui è la pochezza intellettuale, la mancanza di argomenti che li rende,loro si, rabbiosi e violenti ,consapevoli che il "giochino" sta passando di mano.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mer, 01/01/2020 - 12:22

Vocabolario Zingarelli - anno 1955 - significato ufficiale della parola RAZZISMO : Difesa della razza. Oggi sostenere questa definizione é diventato quasi un crimine! Come sono cambiati i tempi! Quanta ideologia politica e quanta forzatura della realtà siamo costretti a subire per consentire l'evolversi di una subalternità culturale!

tosco1

Mer, 01/01/2020 - 12:39

Chi si ricorda dei "professionisti dell'antimafia" di Leonardo Sciascia ,e le tante polemiche conseguenti?Eppure Sciascia aveva ragione,centrando il problema alla radice. Il filone dell'antirazzismo e' ormai un filone assimilabile a quanto espresso dal grande scrittore. Diviene un gruppo di potere,fra l'altro,autoreferenziale, che usa l'intellettualismo per falsare la verita' evidente delle cose. Tutto il razzismo da questa gente paventato non esiste , ed ha solo il fine del potere.Non e' razzista difendere i propri diritti,la propria famiglia ed il futuro della nostra vita. Io queste cose cerchero' di difendere ad ogni costo, non essendo per niente razzista.E' un mio diritto, anzi,penso proprio che sia un mio dovere.Che si vergognino.!

Zingarettibacia...

Mer, 01/01/2020 - 12:42

Sarò secondo il decalogo dei sinistrelli razzista? Chissenefrega. Estranei clandestini nel mio paese non ne voglio. Buon anno serpenti comunisti e sardinelle puzzolenti.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 01/01/2020 - 13:02

Se per razzismo s'intende prima io degli altri che include, ovviamente, la famiglia, la lingua, l'areale omogeneo in cui identificarsi ( patria ), viva il razzismo.

investigator13

Mer, 01/01/2020 - 13:09

ma dov'è il buon senso se il razzismo è contro noi italiani padroni a casa ns. Chi è il razzista chi è contro gli italiani o chi è a favore dell'invasore contro gli italiani? Il razzismo alberga nelle sinistre ed è il peggiore perchè contro i propri fratelli.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 01/01/2020 - 13:45

non sei RAZZISTA, fino a quando qualcuno non ti manca di rispetto...diversamente se subisci sei cxxxxxxe, se reagisci sei RAZZISTA, vallo a dire ai compagni sinistrati

Una-mattina-mi-...

Mer, 01/01/2020 - 13:59

FedericoMarini Mer, 01/01/2020 - 10:44 - Ecco, bravo, cominci lei a guardarsi allo specchio, sempre che non si spaventi troppo...

Uncompromising

Mer, 01/01/2020 - 15:44

Per 02121940: sono d‘accordo con Lei. Aggiungo che il "principio tedesco" somiglia tanto a quello del più furbo: gli alleati, per citare il personaggio Piermatteo Barambani, ci considerano dei poveracci, dei disgraziati, loro inferiori.

Uncompromising

Mer, 01/01/2020 - 15:46

Bellissimo commento, Del Vigo, é un piacere leggerlo il primo gennaio. Buon Anno nuovo, a Lei ed alla redazione.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mer, 01/01/2020 - 16:19

Il razzismo è naturale perché spinge una popolazione dotata di un comune pool genetico a difendere se stessa e il proprio territorio: i popoli privi di istinto di autoconservazione non sopravvivono. Accusare gli antirazzisti di essere razzisti è un complimento che non meritano.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 01/01/2020 - 17:34

Io sono di destra e non mi sento assolutamente razzista! Ho molti amici di diversa etnia e condividiamo idee,pensieri in comune e rispettiamo il proprio retaggio culturale senza nulla togliere,valorizzandolo e non azzerandolo. Questo concetto lo ripeterò all'infinito fino a che non entrerà nelle zucche vuote della sinistra che offendono deliberatamente senza nessuna cognizione di causa.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 01/01/2020 - 17:39

Gli antirqzzisti son oi peggiori razzisti. Dimostrazione è che tutti i sinisrti che qui scrivono (o meglio scarabocchiano) su questo giornale, sono sempre pronti a giustificare ogni nefandezza commessa da tutti gli stranieri. Prontissimi invece ad attaccare, insultare e chiedere pene dure agli italiani se commettono qualcosa pur lieve, purchè siano di parte politica avversa. Come si definiscono tali soggetti? ANtirazzisti peggiori dei razzisti?

edo1969

Mer, 01/01/2020 - 18:09

a me i razzisti mi stanno proppio sulle - - - - -.

edo1969

Mer, 01/01/2020 - 18:10

Del Vigo è bello, i love

edo1969

Mer, 01/01/2020 - 18:13

io sono l’unico e incommensurabile edo1969 , sarò grandissimo per voi poveri cogkio ni anche nel 2020, seguitemi obbedite e imparate i precetti del grandissimo edo1969, l’edotto, il giusto, l’illuminato che vi illumina, l’unto dal cenone

edo1969

Mer, 01/01/2020 - 18:14

Una mattina mi.... tu devi essere il solito fascista di mersa, razzista e ottuso

FedericoMarini

Mer, 01/01/2020 - 18:14

LEGGGO I COMMENTI E TROVO MOLLTO RAZZISMO E IGNORANZA.,MAPIU” CHE IGNORANZA SOTTOCULTURA, QUELLA PROPRIO AGOGNATA DA SALVINI NELLA SUA VELATA CRITICA AL. DISCORSO DI MATTARELLA., DOVE FA L’ENCOMIO DELLA SEMPLICITÀ’. LA SOTTOCULTURA E” SOPRATUTTO SEMPLICITA’ E RAPIDITÀ’ E NULLA E’ PIU’ SEMPLICE E RAPIDO DEL DISTINGUERE PER COLORE.. MA QUELLO CHE MI SPAVENTA NON E’ IL POPOLO. DEI SEMPLICI E NEMMENO CHI LI. GUIDA. QUELLO CHE. MI SPAVENTA E” L”INTELLETTUALE DELLA SEMPLICITA”,CHE NON LA CONDIVIDE, MA SE NE FA MESSAGGERO.

edo1969

Mer, 01/01/2020 - 18:14

MAALENNIO ma ti rendi conto delle stupidate che scrivi? usa il cervello,prima di picchiare a caso,sulla tastiera scimunito

FedericoMarini

Mer, 01/01/2020 - 18:24

QUESTO ARTICOLO, A SAPERLO LEGGERE E’APPUNTO SCRITTO DA QUESTO PERICOLOSO INDIVIDUO. ,L”INTELLETTUALE DELLA SEMPLICITA’ AL. QUALE VOGLIO CONTRAPPORRE UN. GESTO ESEMPLARE. DA INTELLETTUALE. DELLA COMPLESSITÀ’: PAPÀ FRANCESCO E’; INFASTIDITO DA CHI LO STRATTONA, FORSE PER ECCESSO D’AMORE,,REAGISCE, SIA PURE CON VIOLENZA PAPALE, MA SE NE PENTE, PIU” COME UOMO CHE COME PAPÀ E CHIEDE CORALMENTE SCUSA.

FedericoMarini

Mer, 01/01/2020 - 19:28

Whateve happens, we have got the maximgum and they have not.. Questa canzoncina scritta da HILAIRE Belloc, intellettuale francese ,emigrato in Gran Bretagna, rappresenta idealmente, la colonna sonora dell’epoca coloniale europea e costituisce, forse, piu’ di mille parole l’immagine piu’ esemplare di una epoca della STORIA, Che , condiziona, con l’emigrazione, l’epoca attuale..RICORDARE CHE SIAMO. STATI NOI I PRIMI AD ANDARE NELLA CASA DEGLI ALTRI E IN ARMI, PER ASSERVIRLI,FORSE CI FA RIFLETTERE SULLA COMPLESSITÀ’ DELLA TEMATICA, NON RISOLVIBILE CON PORTI APERTI O CHIUSI,

Nick2

Mer, 01/01/2020 - 20:03

Ma voi, quante volte battete i termini "nxxxo", "zingaro", "clandestino", "islamico" e quante volte associate questi termini ad aggettivi quali: "ladro", "assassino", stupratore"? I razzisti siete voi. E dare del razzista ad un razzista non è razzismo, ma semplicemente obiettività.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 02/01/2020 - 12:32

@FedericoMarini - la tua non sarà sottocultura, ma di cultura hai solo la stampa nel cervello di falce e martello, fa pure rima.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Gio, 02/01/2020 - 16:34

@FedericoMarini Parla per te. Durante il colonialismo, i miei antenati erano a fare i turni da 14 ore in miniera o fabbrica. Al servizio delle stesse famiglie che volevano le colonie e dominano l'Europa tuttora e i cui rampolli oggi vanno in yacht a traghettare africani. Tutto questo, dopo essere stati cacciati dalle campagne in cui risiedevano da secoli e inurbati a forza. Puoi smaltire il tuo senso di colpa peloso andando a fare il missionario.

Ritratto di MattyGroves

MattyGroves

Gio, 02/01/2020 - 19:09

Articolo davvero convincente... Il razzismo non esiste... http://blog.ilgiornale.it/ricucci/2019/07/26/le-forze-dellordine-devono-sparare-lo-stato-le-salvi-dalla-paura-del-proprio-lavoro-e-faccia-crepare-quelle-mxxxe-in-galera-stavolta-per-davvero/

Giorgio Colomba

Ven, 03/01/2020 - 11:43

Chiamasi "affirmative action" (discriminazione positiva), che la Treccani definisce "Disparità di trattamento in favore di chi appartiene a una minoranza, a una categoria debole". Di cui l'Italia è probabilmente capofila mondiale.

Savoiardo

Ven, 03/01/2020 - 13:30

Il razzismo per il colore della cute e' una brutta cosa come dicono alla Lafeltronelli. Ma non e' niente al confronto del razzismo sociale, del razzizmo intellettuale, del razzismo culturale, del razzismo scientifico, del razzismo dei colorati verso i bianchi, del razzismo del popolo eletto verso tutti gli altri. Ci sara' da ridere, forse !!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 04/01/2020 - 22:05

Quella frangia politica che partita come alfiere dei lavoratori, proletari e massa di derelitti è diventata essa stessa pari pari al loro avversario ... il pelo sullo stomaco è diventato una primigenia foresta amazzonica.