Serialità

Harry Potter, confermata la serie tv: decennale e attenta ai libri, ecco come sarà

Trovato l'accordo con J.K. Rowling: Harry Potter diventerà una serie per HBO e conterà sette stagioni. Arrivata la conferma ufficiale da parte della piattaforma Max

Harry Potter, confermata la serie tv: decennale e attenta ai libri, ecco come sarà

Già da qualche giorno sul web era trapelata la notizia che la saga di Harry Potter era pronta a fare il debutto sul piccolo schermo con una nuova serie tv che rappresentava un reboot della saga cinematografica portata al cinema da Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint. A distanza di pochi giorni arriva ora la conferma ufficiale del progetto. A darne notizia è stata la piattaforma streaming su cui verrà trasmessa la serie, HBO Max che, ora, dopo un rebranding, si chiamerà solo Max. L'annuncio è avvenuto con la condivisione sull'account della piattaforma streaming di un teaser trailer, vale a dire un brevissimo video che annuncia il ritorno del maghetto più famoso al mondo.

Come riporta la testata Empire, Casey Bloys, CEO di HBO ha commentato la notizia dicendo: "Siamo entusiasti di poter dare al pubblico la possibilità di scoprire Hogwarts in un modo tutto nuovo. Harry Potter è un fenomeno culturale ed è chiaro che ci sia amore e sete del Mondo Magico." Come si era già ipotizzato, la serie tv dovrebbe contare sette stagioni, una per ogni libro dato alle stampe da J.K. Rowling. L'intento è, dunque, quello di andare più a fondo nelle storie e nei luoghi di ciascun libro, più di quanto non abbiano già fatto gli otto film che hanno già creato un immaginario collettivo. Ed è proprio questo immaginario che molti fan vedono sotto attacco. La notizia della nuova serie tv su Harry Potter, infatti, non è stata accolta con favore unanime. Al contrario, sono molti quelli sotto i canali social di HBO che lamentano la decisione di realizzare un prodotto di cui nessuno sentiva la necessità. Il New York Times ha inoltre riportato il comunicato stampa ufficiale della piattaforma, in cui si spiega che la serie avrà un cast del tutto nuovo "per introdurre tutta una nuova generazione nel fandom".

Un altro punto nevralgico nella realizzazione dello show su Harry Potter era l'accordo con J.K. Rowling, autrice della saga letteraria e ormai costantemente al centro delle polemiche scatenate dai paladini del politically correct. Stando a quanto si legge nel comunicato, comunque, J.K. Rowling ha firmato per rivestire il ruolo di produttrice esecutiva della serie, con libertà di supervisione artistica. Per alcuni fan quest'ultimo aspetto potrebbe essere un sollievo, ma molti sono già pronti a sottolineare come l'inclusione della Rowling non abbia in alcun modo salvato la saga di Animali Fantastici e dove trovarli dal fallimento. Sempre secondo il New York Times, la Rowling ha commentato la notizia inerente la serie tv di Harry Potter dicendo: "L'impegno di Max nel preservare l'integrità dei miei libri è molto importante per me e non vedo l'ora di far parte di questo nuovo adattamento che permetterà un grado di profondità e attenzione al dettaglio che si può ottenere solo con una lunga serie televisiva."

Non si hanno ancora informazioni su quando sarà possibile vedere la nuova serie televisiva o quando inizieranno le riprese. Al momento la produzione è ancora alla ricerca sia di uno sceneggiatore e di uno showrunner. Sarebbe dunque lecito aspettarsi che le riprese non inizieranno prima della fine dell'estate.

Commenti