«Silvio uomo di cuore: l’ultimo dei mohicani della politica europea»

Gli attestati di stima tra Vladimir Putin (nella foto) e Silvio Berlusconi non sono una novità, ma il complimento che stavolta il primo ministro russo ha rivolto al Cavaliere è davvero inedito. Rispondendo a una domanda di «TM News» nell’ambito del Valdai Club, il forum internazionale di esperti di cose russe, Putin ha definito Berlusconi «l’ultimo dei mohicani» della politica europea. «È mia convinzione - ha spiegato Putin - che il fatto che sia stato al potere così a lungo per l’Italia e la politica europea in generale sia stato di grande beneficio. Perché - ha aggiunto il primo ministro russo - a dispetto degli scandali, è stato un fattore di stabilità politica. E lo è stato non usando metodi anti-democratici, ma democratici». Putin ha anche affermato che «per quanto scioccanti possano essere le sue relazioni con le donne, fa quelle cose solo per attrarre l’attenzione». E dopo aver dato il proprio giudizio politico, Putin si è soffermato sul suo rapporto personale con Berlusconi ribadendo la sua amicizia: «Quello che amo di più di lui è che è un uomo di cuore - ha spiegato ai giornalisti - non vorrei offendere qualcuno ma raramente si incontrano persone del genere nella politica europea»

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti