Sneijder, l’Inter non ha fretta. Tanto il Real deve vendere...

Perfettamente riuscito l'intervento in artroscopia al menisco esterno del ginocchio destro di Esteban Cambiasso. Intervento eseguito dal professor Franco Benazzo della San Matteo di Pavia, con la collaborazione del professor Franco Combi. L'argentino si era accasciato al suolo venerdì durante Inter-Juventus del trofeo Tim e fra qualche giorno inizierà riabilitazione e rieducazione. Confermato un mese circa di assenza dai campi, tre giornate di campionato e la prima dei gironi Champions. José Mourinho non ha nessuna intenzione di forzarne il rientro e sta cercando soluzioni, l'Inter ha due settimane per accontentarlo. Dalla Spagna arrivano conferme anche sulle cifre, Florentino Perez vuole cedere Sneijder, chiede 9 milioni e altrettanti nella prossima stagione, nessun prestito oneroso, nessuna clausola con diritto di riscatto. Dai 27 milioni pagati all'Ajax è sceso a 18, l'Inter dà l'identica valutazione spalmata in tre anni, 9 subito, 6 e poi 3 nel 2011-2012. Ieri gli uffici di Corso Vittorio Emanuele erano praticamente deserti, la delegazione interista parte per Madrid nei prossimi giorni, senza fretta perché il Real deve vendere e concorrenza su Sneijder al momento non ce n'è.
Da Stamford Bridge fanno sapere che il Chelsea ha in taccuino due nomi, l'olandese e Franck Ribery, 50 milioni di scarto fra i due cartellini, inoltre Sneijder non ecciterebbe più di tanto una tifoseria che si attende un acquisto vero dopo un mercato tirato. L'Inter per Sneijder ha pronto un quadriennale a circa 4 milioni a stagione, bonus compresi. Perez deve però fare i conti con una tifoseria molto determinata: l'olandese non si vende. Ma Sneijder è considerato dal tecnico Pellegrini solo una valida alternativa ai suoi “galacticos” e lo ha messo nella vetrina dei saldi con tanto di prezzo, assieme a Van der Vaart, Negredo, Drenthe e Robben.
Sui siti madridisti comunque i tifosi si fanno sentire e si chiedono cosa se ne faccia l'Inter di un giocatore con le caratteristiche di Sneijder e da Saragozza un curiosissimo portale ha avvalorato una bizzarra ipotesi sull'Inter futura. Secondo loro prima o poi Mourinho si accorgerà che Diego Milito rende al meglio da centravanti arretrato, loro conoscono bene l'argentino e lo vedono con Eto'o e Balotelli ai lati in posizione più avanzata: quindi cosa se ne fa l'Inter di Sneijder? Dare consigli su questo terreno a Mourinho è qualcosa di obbrobrioso. Il Real si attende un'offensiva da parte dell'Inter e Marco Branca con Piero Ausilio, ex osservatore delle giovanile promosso da Moratti, andranno a Madrid.
Sono calde le piste che vogliono Toni alla Roma e Zaccardo alla Juventus, il Bayern ha chiesto informazioni su Kakhaber Kaladze, Seedorf (richiesto dal Chelsea) non parte.

Commenti