La solidarietà va a passo di tango

È stata una travolgente notte gitana quella che, nelle sale dell'Hotel ha avvolto il tradizionale Galà di primavera di "Solidarietà Ovunque e Subito" (Sos), associazione di aiuto ai più bisognosi, fondata nel 1993 da Marinella Di Capua e Umberto Veronesi

La solidarietà va a passo di tango

È stata una travolgente notte gitana quella che, nelle sale del­l’Hotel ha avvolto il tradizionale Galà di primavera di «Solidarie­tà Ovunque e Subito » (Sos), asso­ciazione di aiuto ai più bisogno­si, fondata nel 1993 da Marinella Di Capua e Umberto Veronesi. Accompagnato dalla musica dei Los Gipsy Paraguayos, il campio­ne del mondo di tango argenti­no Roberto Orru ha dato modo alle signore di sbizzarrirsi con mises originali e con passi di dan­za che contenevano in sé la sto­ri­a e una tradizione culturale plu­risecolare di un popolo. Ma que­sto intenso programma all’inse­gna dello spettacolo è stato solo il è piatto forte della Festa al Prin­cipe di Savoia, la solidarietà che ha entusiasmato e commosso gli oltre 400 ospiti con la presen­tazione dei sostegni dedicati ai meno fortunati. (SOS- Corso Monforte 50. Tel.02/760008.69). Tutto è avvenuto alla presenza del ministro e presidente del­l’Expo Lucio Stanca, il presiden­te onorario Umberto Veronesi, il ministro La Russa, il generale Del Vecchio che ha guidato le no­stre truppe in Afghanistan, l’as­sessore Giancarlo Landi, i Dom­pè, i Pratesi, i Brivio Sforza, gli Origoni, i Teso e gli stilisti Riva e Balestra,nonché l’imprenditore Umberto di Capua. Tra gli invitati che hanno bene­ficiato di questa serata, c’è l’Unione Italia Ciechi con il pro­getto «Insieme per crescere» de­dicato a un campo scuola educa­tivo e riabilitativo, per ragazzi minorati dalla vista e poi ragazzi disagiati di diversi Paesi africani come il Kenya e la Tanzania, con il completamento di due scuole elementari-missonarie e mentre all’India è andato un so­stegno alle necessità dei bambi­ni dell’Andhra Pradesh. Infine ancora due messaggi di soccor­so che riguardano la realtà italia­na: un contributo mensile per un anno a persone in difficoltà economiche su segnalazione della Parrocchia San Carlo di Mi­lano, e un omaggio al program­ma di supporto telefonico con la Solitudine dell’ASI-A.R.A.S.,na­ta dall’idea di un gruppo di per­sone che credono profonda­mente alla solidarietà umana. «Gli obiettivi non sono la realiz­zazione o il funzionamento di grandi opere o di costose azien­de, ma la risoluzione dei proble­mi di tutti quelli che hanno un solo comune denominatore: lo stato di necessità». Parola di Ma­rinella Di Capua.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti