Sorgenia, banche pronte alla prova di forza

Gli istituti creditori minacciano di prendere il controllo della società energetica in difficoltà. Obiettivo: costringere Cir a versare 150 milioni

Le banche minacciano di sfilare Sorgenia dalle mani della famiglia De Benedetti, che la controlla attraverso le holding Cir-Cofide. La linea dura, pur tra qualche divergenza di vedute tra «falchi» e «colombe», sarebbe stata decisa ieri mattina in un vertice telefonico tra i numeri uno degli istituti creditori, in preparazione del summit che la prossima settimana vedrà al tavolo anche l'ad del gruppo energetico Andrea Mangoni e Rodolfo De Benedetti, che segue le trattative come presidente di Cir. L'incontro è previsto per lunedì, mentre il board di Sorgenia è in scaletta il 5 marzo.
Con questa prova muscolare, le banche puntano a costringere Cir (e quindi in ultima analisi i De Benedetti) a spingere la propria disponibilità a ricapitalizzare la controllata energetica almeno fino a 150 milioni (contro i 100 finora ventilati). Per il resto, stante che a Sorgenia servono 600 milioni, 300 sarebbero oggetto della conversione in azioni, mentre gli ultimi 150 sarebbero tramutati in un bond convertendo a media-lunga scadenza.
In caso contrario, le banche potrebbero invece o abbandonare Sorgenia al proprio destino (che è gravata da 1,8 miliardi di debiti) o convertire l'intera esposizione. Prendendo quindi, come è accaduto per Risanamento, definitivamente le chiavi dell'azienda energetica nata nel '99 da un'idea di Carlo De Benedetti e poi passata ai figli.
Se sarà trovata l'intesa, il nuovo consiglio di amministrazione in cui prenderebbero posto anche le banche, procederebbe invece con le necessarie dismissioni per recuperare l'esposizione: tra gli asset c'è anche il 39% dell'ex genco Tirreno Power, condivisa con la francese Gdf-Suez.
Nella partita sono coinvolte Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banco Popolare, Ubi Banca, Bipiemme e Monte Paschi, l'istituto senese è quello maggiormente esposto verso Sorgenia (600 milioni) e, quindi, ha bisogno di scongiurare il peggio.
Quello che è certo è che Sorgenia, dopo aver sostanzialmente perduto l'alleato industriale Verbund e subito il blocco delle linee di credito, ha un'autonomia limitata, quantificata la scorsa settimana in poco più di un mese. Verbund, che dal 2012 ha prima ridotto e poi azzerato il valore del proprio 45% di Sorgenia, non è infatti disposto ad aprire ulteriormente il portafoglio. Anche Cir, malgrado i 350 milioni netti incassati lo scorso anno dalla Fininvest come conseguenza del Lodo Mondadori, ha da mesi ingaggiato un braccio di ferro con le banche creditrici per limitare l'esborso. Ma a questo punto Rodolfo De Benedetti è posto davanti a una scelta definitiva.

Commenti

kami

Gio, 27/02/2014 - 09:03

Marina Berlusconi, prepara il portafoglio.

electric

Gio, 27/02/2014 - 09:08

In questo caso l'unica colpa delle banche e' aver dato fiducia ad un incapace come De Benedetti. Si spera solo che il summenzionato pseudo imprenditore non abbia commesso abbastanza danni da rendere la situazione irrecuperabile, con danni enormi alle persone impiegate. Un' idea per riportare Sorgenia in attivo? Affidarla a Berlusconi.

Romolo48

Gio, 27/02/2014 - 09:37

Ma l'imprenditore svizzero non ne ha strappati 500 (milioni) a Berlusconi? Allora ne metta almeno la metà in Sorgenia e salvi attività e posti di lavoro. Ma questa è pura fantasia …. Per la tessera n. 1 del PD i lavoratori sono l'ultimo, ma proprio ultimo ultimo, pensiero. A Ivrea ne sanno qualcosa.

Ritratto di Blent

Blent

Gio, 27/02/2014 - 10:02

spero che he le banche lo sotterrino per sempre

Massimo Bocci

Gio, 27/02/2014 - 10:07

Lo Svizzero....FALLITO, n1 PD, come tutti i democratici della MINCHIA!!! Attende un'altra sentenza AMICALE dai soci!!! MONOCRATICI di Regime, un altro risarcimento esistenziale procuratogli dal Bunga Bunga, ogni volta che si guarda allo specchio e fa un paragone della sua esistenza da FALLITO!!! Perché se no a che cacchio serve un regime di LADRI e MAFIA!!!! Se non fare favori AMICALI agli amici degli amici FALLITI!!!!

Ritratto di kywest

kywest

Gio, 27/02/2014 - 10:09

Gli affari di CDB sono da sempre dei pozzi senza fondo, inconcludenti e, spesso, disonesti. Chi ha avuto a che fare con Sorgenia lo sa: una truffa. Questo distruttore di risorse (ma non per sé) e di posti di lavoro nonché di aziende, si permette di dettare la linea alla Nazione tramite il partito di Repubblica. Sveglia magistrati se vi è rimasta un po' di onestà intellettuale!

giovanni PERINCIOLO

Gio, 27/02/2014 - 10:38

"Ma a questo punto Rodolfo De Benedetti è posto davanti a una scelta definitiva". Non bisogna avere fretta, la tessera numero uno del PD sta solo studiando come metterlo ancora una volta nello ...stoppino al contribuenbte e poi... darà via libera al giovane virgulto!

maubol@libero.it

Gio, 27/02/2014 - 10:42

Lo facciano, sarebbe una mossa furba che spiazza sto signore!

futuro libero

Gio, 27/02/2014 - 11:05

Tranquilli renzi ci tasserà per salvare il suo amico protettore.

Sapere Aude

Gio, 27/02/2014 - 11:07

Il Gruppo Cir dovrà scucire parte del maltolto. I clienti di Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banco Popolare, Ubi Banca, Bipiemme e Monte Paschi piangeranno perché da li devono saltare fuori altri soldi. E piangeremo anche noi perché lo Stato si farà garante del resto per rimettere le cose a posto. Adesso capite perché il capo, Carletto, si era messo in testa di organizzare lui il nuovo governo, non voleva sganciare una lira e addossare i debiti alla collettività. Se vi capita a tiro fate in modo che debba scappare in bagno dallo spavento!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 27/02/2014 - 11:13

questo episodio dimostra l'immensa imbecillità di de benedetti, sempre abituato a rubare e sbagliare, a trafficare nel marcio.... poi vogliamo pure salvare sorgenia a spese dei contribuenti? col cavolo!!!

elalca

Gio, 27/02/2014 - 11:17

ebreo, comunista e per giunta nemmeno italiano. ma questo individuo ha solo difetti?????

LAMBRO

Gio, 27/02/2014 - 11:24

ATTENTI PERCHE' SOGENIA E' UN POZZO SENZA FONDO CHE L'INGEGNERE E' BEN FELICE DI CEDERE ALLE BANCHE ......... VENDEREBBE PER 1,8MLD UNA AZIENDA DI CUI IL SOCIO HA VALUTATA PARI A ZERO LA PAROPRIA PARTECIPAZIONE DEL 40%! PAGHERANNO DI NUOVO GLI ITALIANI? UNA SPECIALITA' DELL'INGEGNERE SVIZZERO.

glasnost

Gio, 27/02/2014 - 11:34

Come al solito la gente cade nel primo tranello che gli viene proposto. Mi sembra che l'unico che ha capito il gioco è LAMBRO. Questa delle Banche è tutta una manovra orchestrata anche con Renzi che farà avere soldi a De Benedetti per un'azienda che non vale niente. La valutazione del socio austriaco è esattamente ZERO. Poi le Banche chiederanno i soldi, indovinate a chi?

ninoridillo

Gio, 27/02/2014 - 11:39

Ma dai, voi credete veramente che De Benedetti - la longa manus dei Rothschild in Italia - sia in difficoltà? Dai conti risulta in difficoltà. Ma è una difficoltà volutamente sbandierata per trarre in inganno gli allocchi. Per dare l'impressione all'esterno che lui, De Benedetti, non sia così potente, non sia cioè il vero dominus e padre padrone della politica italiana. Ma una persona in difficoltà (e voi vi bevete la favola che l'uomo dei Rothschild sia in difficoltà e bisognoso d'aiuto).

ninoridillo

Gio, 27/02/2014 - 11:39

Ma dai, voi credete veramente che De Benedetti - la longa manus dei Rothschild in Italia - sia in difficoltà? Dai conti risulta in difficoltà. Ma è una difficoltà volutamente sbandierata per trarre in inganno gli allocchi. Per dare l'impressione all'esterno che lui, De Benedetti, non sia così potente, non sia cioè il vero dominus e padre padrone della politica italiana. Ma una persona in difficoltà (e voi vi bevete la favola che l'uomo dei Rothschild sia in difficoltà e bisognoso d'aiuto).

pino48

Gio, 27/02/2014 - 11:53

CdB e famiglia devono scucire i soldi! Troppo facile, nel momento del bisogno, addossare il tutto agli altri e, sotto sotto, continuare a fare i propri interessi. A CdB degli altri non è mai interessato nulla! Valgono zero!!! In questo è stato sempre aiutato da certi magistrati che farebbero bene a vergognarsi. Se quello che ha fatto lui l'avesse fatto qualcun altro saremmo alle barricate! Vergogna!!!!!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Gio, 27/02/2014 - 11:56

Ma scusate, lo svizzero de benedetti sembra di essere il vero grande "A.D.FALLITO"! Dove c`è lui di mezzo il fallimento e garantito! Verbund, ha annusato il gioco del grande imprenditore della "bancarotta" ed ha lasciato la botte senza fondo "SOGENIA".

Ely Bon

Gio, 27/02/2014 - 12:00

Io non so se è vero o no, ma la percezione nella, almeno quella con cui ho parlato, è che questo signore ha spillato 500 milioni di euro con l'aiuto della magistratura schierata. Non credete che se ciò fosse vero sarebbe una cosa molto grave? Di questo signore ricordo: la Fiat, la Olivetti, Infostrada e non mi pare poco.

Ely Bon

Gio, 27/02/2014 - 12:01

Dove paga le tasse questo signore per volersi intromettere così pesantemente nella politica italiana?

eglanthyne

Gio, 27/02/2014 - 12:04

Lo svizzero è un furbastro, c'è puzza di fregatura MEGA fregatura

pino48

Gio, 27/02/2014 - 12:17

Facile fare i miliardi "fregando" gli altri. Dalla sua CdB ha avuto, chissà come mai e perché, degni compari: Prodi e certi magistrati in primis.

kayak65

Gio, 27/02/2014 - 12:29

no elalca. ha anche un grosso pregio. quello di avere come amici i boss del pd, tra cui napolitano capo del csm che gli fanno avere soldi dal suo principale avversario e lo proteggono da tutti reati commessi compresi quelli delle morti sul lavoro. aggiungiamoci poi l'ultimo arrivato renzi che tassera' i risparmi dei pensionati per salvare le aziende di questo losco individuo svizzero.

glasnost

Gio, 27/02/2014 - 12:41

@pino48 : adesso ha anche Renzi. Vedrete che riesce a fargli avere soldi, magari attraverso le Banche. Altrimenti perché CdB gli avrebbe tirato la volata attraverso Repubblica, ecc.?

Ligabo

Gio, 27/02/2014 - 12:48

Di quei 700 mln soffiati al Berlusca, ben sapendo che si tratta di una "forzata regalia dai molti padri", tutti pretendono una fetta. Meglio sarebbe stato per l'industriale-finanziere svizzero se avesse concordato una cifra ben inferiore, ma in totale riservatezza. Ormai è tardi e ai cani affamati non interessa il macellaio, ma la carne.

agosvac

Gio, 27/02/2014 - 12:58

Se le banche pensano di fare uscire soldi a de benedetti, sono veramente illuse! Lui, di soldi da uscire, non ne vuole sentire parlare, farà fallire l'azienda, come ha sempre fatto, senza uscire un euro, anzi, probabilmente, guadagnandoci sopra: si chiama "bancarotta fraudolenta" ed è un reato penale tra i più gravi, ma , quando si hanno molti amici tra i magistrati, diventa un modo come un altro per farsi i soldi!!!

glasnost

Gio, 27/02/2014 - 13:23

Dietro l'accelerazione della caduta di Letta c'è proprio questo. Letta non poteva dare ULTERIORI aiuti a Sorgenia senza sputtanarsi troppo allora si è accelerato sul Renzi, che avrebbe fatto dare a CdB i soldi dalle Banche amiche. Con l'aiuto di Prodi, della massoneria e di Repubblica. State a vedere come andranno le cose.

glasnost

Gio, 27/02/2014 - 13:24

Aggiungo : guardate la collocazione politica delle banche esposte verso CdB e capirete.

Ritratto di ubaldograzietti

ubaldograzietti

Gio, 27/02/2014 - 13:34

Ah! Ah! Ah! Ogni tanto arrivano BUONE NOTIZIE relative a questo individuo !!! Dio non paga il Sabato,...ma la Domenica mattina ha già pagato!...

Ritratto di ubaldograzietti

ubaldograzietti

Gio, 27/02/2014 - 13:38

Ve l'ho già inviato! Lo confermo. Ubaldo Grazietti

Ritratto di ubaldograzietti

ubaldograzietti

Gio, 27/02/2014 - 13:39

Perché non lo pubblicate ? Ubaldo Grazietti

nino47

Gio, 27/02/2014 - 15:42

Dai Maledetti,rivolgiti al primo magistrato che incontri e rifila un'altra causa a Berlusconi...per lui 150 milioni sono una grattatina di palle, mica la vita o la morte come per te!

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 01/03/2014 - 08:58

per risolvere il problema dei debiti di De Benedetti basta chiedere a qualsiasi toga di chiedere a Berlusconi il pagamento immediato dei dei debito di Sorgenia: per l' ennesima volta Berlusconi sarà condannato ed il problemi dei debiti del De Benedetti sarà risolto

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 01/03/2014 - 09:01

manager come lui non hanno il diritto di esistere ma fino a quando certe toghe gli permetteranno di esistere, le cose in Italia, andranno sempre peggio: i giornali pubblichino l' elenco delle tasse pagate dal gruppo berlusconi e quelle pagate dal gruppo de benedetti: tutti abbiamo il diritto di ridere un poco.

angelomaria

Ven, 27/02/2015 - 09:14

QUANDO SI DICE VERGOGNOSO!!!