Cultura e Spettacoli

"Disperato". Scoppia il caso Achille Lauro-San Marino

L'annuncio della presenza di Lauro nella lista dei candidati a rappresentare la Repubblica agli ESC ha scatenato una vera e propria polemica e sui social c'è chi accusa l'artista di "tradimento"

"Disperato". Scoppia il caso Achille Lauro-San Marino

San Marino ha annunciato i nove big che si contenderanno - insieme a nove emergenti - la possibilità di rappresentare la Repubblica al prossimo Eurovision Song Contest. Tra i cantanti in lizza ci sono anche Valerio Scanu, Francesco Monte e Ivana Spagna, ma a fare discutere è l'inserimento a sorpresa del nome di Achille Lauro. Ma l'idea che l'artista possa sfidare Mahmood e Blanco il prossimo maggio nell'evento europeo ha scatenato la polemica sui social.

Per la prima volta in assoluto, San Marino ha deciso di fare scegliere il suo rappresentante per l'Eurovision a una giuria di esperti. Il prossimo 19 febbraio si terrà la finalissima del concorso canoro "Una voce per San Marino", dove verrà scelto il nome del cantante che porterà la bandiera della Repubblica all'ESC. A contendersi l'ultimo posto per l'atteso evento ci sono nove artisti emergenti, un cantante di San Marino e nove big scelti dallo Stato tra le oltre 500 candidature arrivate negli ultimi mesi: Cristina Ramos, Francesco Monte, Burak Yeter & Alessandro Coli, Valerio Scanu, Blind, Ivana Spagna, Matteo Faustini, Tony Cicco & Deshedus & Alberto Fortis, Fabry & Labiuse con Miodi, Achille Lauro.

La notizia della partecipazione di Lauro alle selezioni ha però scatenato una vera e propria polemica soprattutto sui social network. Il pubblico si è letteralmente diviso tra chi ha esultato per la seconda possibilità offerta ad Achille Lauro e chi ha duramente criticato l'artista, giudicato un ingrato dopo la recente partecipazione al festival di Sanremo.

"Non pensavo che Achille Lauro potesse arrivare a livelli di finitezza tali in così poco tempo, andare a elemosinare una partecipazione contro Valerio Scanu e Francesco Monte deve essere un nuovo record negativo", ha tuonato un utente su Twitter, mentre altri infierivano: "Achille Lauro pronto a macchiarsi di alto tradimento pur di andare all'Eurovision", "Achille Lauro oramai sinonimo di disperazione", "Mamma mia che finaccia Lauro", "Achille Lauro sei uno sfigato si può dire?", "La disperazione di Achille Lauro". Quando si dice rientrare dalla porta di servizio. Lauro non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito, ma sui social la sua partecipazione alle selezioni di San Marino è diventata un vero e proprio caso. L'artista non è nuovo a lanciare provocazioni, come quella del battesimo fatto nella serata di esordio al festival di Sanremo. Questa, però, più che una provocazione al pubblico sembra una mancanza di rispetto per l'Italia.

Commenti