Adele contro Damon Albarn

Damon Albarn ha criticato Adele, sostenendo sia "insicura": la cantante però non ci sta e ora replica al suo idolo, ormai per lei scaduto per sempre

Adele contro Damon Albarn

È sempre molto difficile confrontarsi con le critiche, soprattutto se provengono da qualcuno che ha dato una svolta significativa alla storia della musica e che si è sempre amato. Così Adele non ha gradito i giudizi di Damon Albarn, frontman del Blur e di molti altri progetti, il quale ha definito il disco della cantante britannica "25" mediocre, accusandola di insicurezza. Il disco di Adele uscirà il 20 novembre e lei si è avvalsa della collaborazione proprio di Albarn.

«Quell'incontro - ha detto Adele - ha confermato il detto "non incontrare il tuo idolo". La cosa triste è che sono stata una grande fan dei Blur. È stato spiacevole e mi pento di averlo conosciuto. Nessuna delle canzoni che abbiamo fatto assieme andava bene. Nessuna legava con il resto dell'album. Lui ha detto che sono insicura, quando in realtà sono la persona meno insicura che conosco. Gli ho chiesto la sua opinione riguardo alle mie paure, al fatto di ritornare sulla scena dopo con un figlio di mezzo - perché anche lui ha un figlio - e poi dice che sono insicura?».

In realtà, l'insicurezza di Adele trapela nel momento in cui, in una recente intervista, lei dice di temere la delusione dei fan: le canzoni del nuovo disco trasudano la felicità della propria maternità e la popstar ha paura che, invece, i suoi ammiratori vadano in cerca di canzoni tristi per lenire il dolore provocato da storie d'amore finito male. Tuttavia il testo del singolo "Hello" non trasmette allegria: se lo si prende letteralmente, racconta di una donna che cerca di riallacciare i fili con un amore perduto. Se lo si prende in maniera metaforica, invece, parla di un ex cui sono stati recisi i fili dalle Parche e che quindi è deceduto.

Commenti