All’Ariston brividi per “I Bocelli”

Un tuffo nel passato per Andrea Bocelli che insieme a Claudio Baglioni ha cantato la canzone di Zucchero che gli fece vincire il Festival 25 anni fa. Poi Arriva il figlio Matteo a cui il celebre cantante passa il testimone e il giubotto di pelle che gli portò fortuna sul palco dell'Ariston

All’Ariston brividi per “I Bocelli”

Da padre in figlio, e così sul palco dell’Ariston, lo stesso che lo portò all’attenzione del grande pubblico, Andrea Bocelli e la sua splendida voce passano il testimone al figlio Matteo, che oltre al cantante fa anche il modello. Andrea lo fa “simbolicamente” togliendosi il giubbotto di pelle e consegnandoglielo. “Sono sicuro che ti porterà fortuna sempre che la aiuti con la serietà, la volontà, lo spirito di sacrificio che spero di averti insegnato”.

Ma prima di questo un ricordo. Una lunga standing ovation della platea dell'Ariston che ha accolto il duetto di Andrea Bocelli e Claudio Baglioni in Il mare calmo della sera, il pezzo composto da Zucchero con cui l'artista toscano vinse il festival 25 anni fa tra le nuove proposte.

Bocelli al piano è stato accompagnato dal direttore artistico che, nei giorni scorsi, aveva preannunciato che avrebbe cantato nella stessa tonalità del tenore toscano.

Ma è quando entra il figlio Matteo che il pubblico si scioglie e si fonde con armonie di un’intensa versione di “Fall on mè” che fa parte che fa parte dell'ultimo album del tenore, 'Sì'.

Commenti