Ama, Taylor Swift protesta sul palco e batte Michael Jackson

Taylor Swift è stata insignita di un nuovo premio agli American Music Awards: intanto la cantante ha protestato contro la sua ex casa discografica

Esibizione polemica per Taylor Swift agli American Music Awards, dove la cantante country è stata peraltro premiata.

Come riporta Bbc, l’artista ha colto l’occasione per protestare contro la sua ex etichetta discografica, che inizialmente pare le avesse negato il permesso di interpretare le sue vecchie hit. Così Swift è salita sul palco, indossando una camicetta sullo stile di quelle che si indossano in carcere. Sul capo di abbigliamento erano impressi i nomi dei sei album i cui diritti sono nelle mani della vecchia casa discografica. A questo punto, ha cantato una canzone che si chiama “The Man” e che parla della lotta delle donne per essere prese sul serio nell’industria musicale. Successivamente, Swift si è tolta la camicia, rivelando un vestito con paillettes dorate, per poi lanciarsi in un medley di 12 minuti dei suoi più grandi successi. Sul palco, si sono unite a Taylor Swift le colleghe Amila Cabello e Halsey per duettare e, poi, i ballerini Misty Copeland e Craig Hall.

Successivamente, durante gli American Music Awards, Swift ha ricevuto dalle mani della cantautrice Carole King - molto amata dai genitori della cantante ed elogiata da Swift per aver composto brani che sono durati nel tempo - il premio come Artista del Decennio. “Questo è un premio che celebra un decennio di duro lavoro, arte e divertimento e ricordi - ha commentato Swift - tutto ciò che conta per me sono i ricordi che ho avuto con voi ragazzi, con voi i fan, negli anni”.

Hi guys have I told you lately that I LOVE YOU @kevinmazur

Un post condiviso da Taylor Swift (@taylorswift) in data:

Con questa vittoria Taylor Swift, che ha pubblicato su Instagram uno scatto che la ritrae insieme ai prestigiosi riconoscimenti, ha raggiunto un totale di 29 premi American Music Awards, il che le permette di battere il precedente record detenuto da Michael Jackson, che nella sua carriera ne ha ricevuti invece 24.

Da alcuni mesi esiste sui social una diatriba che mette al centro l’eredità artistica di Michael Jackson: il cantante è stato al centro di presunte accuse all’interno del documentario “Leaving Neverland” e tra i fan si parla ancora talvolta di un interrogativo: come la musica prodotta da un artista possa essere giudicata, a fronte di presunte accuse giunte peraltro dopo un decennio dalla scomparsa dell’artista stesso?

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.