Arriva Disney+, ecco cosa vedere sulla nuova piattaforma streaming

Nel vastissimo catalogo, meritano di essere messi in evidenza "The Mandalorian", serie tratta da "Star Wars", il remake live-action di "Lilli e il Vagabondo" e il bel film "Togo".

Viene lanciato oggi Disney+, piattaforma streaming che mette insieme un’ampia collezione di titoli targati Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic.
Con oltre 500 film in catalogo, 26 produzioni originali esclusive (tra film e serie), e migliaia di episodi televisivi, Disney+ offre la narrazione positiva di cui c'è bisogno in questo difficile momento.
Tra le produzioni originali spiccano "The Mandalorian", la prima epica serie evento in live-action di Star Wars; "Lilli e il Vagabondo", la nuova versione live-action del classico animato del 1955; "High School Musical: The Musical: La Serie"; "Il Mondo Secondo Jeff Goldblum", docu-serie di National Geographic; "Marvel’s Hero Project", che celebra straordinari ragazzi che fanno la differenza nelle loro comunità; "I Perché di Forky" dei Pixar Animation Studios.
Ci sono poi oltre 600 episodi de "I Simpson" disponibili on-demand per la prima volta insieme e un gran bel film per tutta la famiglia, "TOGO".
Quest'ultimo racconta di un'odissea emozionante atta a fermare un'epidemia.
Siamo nel 1925 in Alaska, nella piccola cittadina di Nome, focolaio di un morbo chiamato difterite che si trasmette via tosse e mette in pericolo soprattutto i bambini. La cura esiste ed è la penicillina ma per approvvigionarsene bisogna percorrere 700 miglia di andata e ritorno fino alla città più vicina. Una grande tempesta è alle porte e l'unica via possibile passa attraverso sentieri di montagna a quaranta gradi sotto lo zero. L’addestratore di cani Leonhard Seppala (un magnifico Willem Dafoe) decide di mettersi in viaggio con la sua slitta trainata da un husky dodicenne, Togo, e compagni. Una vera follia quella di intraprendere un'impresa simile in quelle condizioni, ma il messaggio del film è proprio quello di non arrendersi di fronte alle avversità. Questa storia vera mai narrata (Balto, quello della statua a Central Park e dell'omonimo film concluse la staffetta ma fu Togo a compiere il tratto più lungo), non è solo un dramma storico senza tempo, ma anche un viaggio dell'eroe e un'ode al legame tra un uomo e il suo cane. Un'avventura che regala panorami spettacolari, emozioni e un messaggio edificante difficile da dimenticare.
L'altro titolo di punta che accompagna il debutto italiano di Disney+ vede ancora i quattrozampe come protagonisti: il remake live-action di LILLI E IL VAGABONDO è l'ideale da vedere con i vostri bambini. Ambientato alla fine del secolo scorso, racconta di due cani, uno abituato agli agi e l'altro randagio con tanto di accalappiacani alle calcagna. Tra vicoli e spaghetti finiranno per innamorarsi. Fedele all'opera originale, il film non è in grado di replicarne la magica luce e lascia un po' distaccati ma può essere uno sprone per i giovanissimi a riscoprire il classico dell'animazione del 1955.
I cani protagonisti sono veri ma hanno espressioni rese più antropomorfe grazie alla computer-grafica. Come visione domestica funziona, sicuramente costituisce un momento d'intrattenimento godibile con i propri cari perché fondato sulla tenerezza, sulla riscoperta del valore della casa e sul trionfo dell'amore sulle differenze.
Irrinunciabile infine spendere due parole su un prodotto molto atteso dalle legioni di fan dell'universo Star Wars: "THE MANDALORIAN" è visivamente sbalorditivo grazie al budget elevato, punta su un aspetto alieno un po' vintage e su un protagonista intrigante, il cacciatore di taglie mercenario interpretato dall'attore di Game of Thrones, Pedro Pascal. Un'espansione di quanto già visto in una galassia lontana lontana che cattura lo spirito della serie originale e, tra mostri, sparatorie e vivaci avventure, costituisce senza dubbio una boccata d'ossigeno per gli amanti del genere provati dalla quarantena.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.