Attenzione, non aprite quella grotta!

Con "Il segreto del mercante di libri", Simoni prosegue la sua saga più amata

Quello del romanzo storico è un equilibrio difficile. Si tratta di creare un personaggio avvincente, il che comporta sempre qualche anacronismo, senza però stravolgere lo spirito di un'epoca o dare l'impressione del finto, dell'appiccicaticcio. È una cosa che riesce particolarmente bene a Marcello Simoni, che ha trasportato nei suoi libri la passione per la ricerca e le conoscenze che ha accumulato nel corso degli anni trascorsi nell'attività di archeologo e di bibliotecario.

Tra le saghe a cui ha dato vita, una delle più amate è quella dedicata al mercante di libri Ignazio da Toledo. Ora se ne aggiunge un nuovo capitolo che sarà in libreria da lunedì 29 giugno: Il segreto del mercante di libri (Newton Compton, pagg. 352, euro 9,90). Questa volta siamo nell'anno del signore 1234. Dopo aver soggiornato alla corte di Federico II, Ignazio si imbarca in una nuova avventura. Torna in Spagna per cercare la mitica grotta dei Sette dormienti. I «Sette» sono un mito che ha agito potentemente nel Medioevo sia cristiano che arabo. Ne ha scritto Jacopo da Varagine (1228-1298) nella Legenda aurea e c'è anche un preciso riferimento nel Corano ovvero la 18esima Sura nota come Sura della caverna: «E li avresti creduti svegli, mentre invece dormivano... Rimasero dunque nella loro caverna trecento anni, ai quali ne aggiunsero nove». Così, partendo proprio dalla grande potenza mitopoietica del Medioevo, Simoni costruisce una storia in cui non manca l'azione.

Infatti Ignazio tornando in Spagna scopre che la sua famiglia è caduta in disgrazia. La moglie Sibilla è scomparsa. Il figlio Uberto è finito in una segreta con l'accusa di aver ucciso un uomo. Dietro a queste sciagure agiscono dei suoi antichi nemici e un frate domenicano contro cui dovrà mobilitare le sue energie e il suo acume...

Nel libro, di cui anticipiamo - per gentile concessione dell'editore - uno stralcio, torna anche un altro personaggio tra i più amati della saga, ovvero il guerriero Willalme de Béziers. In questa pagina scoprirete proprio dove era finito.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.