"Io pago ancora le conseguenze..." Aurora e lo sfogo per Chanel Totti

Dopo la polemica su Chanel Totti, è stata chiamata in causa anche Aurora Ramazzotti per una vicenda simile del passato, che l'ha segnata nel profondo

"Io pago ancora le conseguenze..." Aurora e lo sfogo per Chanel Totti

La cover del settimanale Gente dedicata a Chanel Totti in costume, in una posa che ne evidenziava le curve e il lato B, ha creato molto scalpore. Sui social quell'immagine è stata oggetto di discussione fin dal principio, da quando la rivista è uscita in edicola, ma solo dopo l'intervento diretto di Francesco Totti e Ilary Blasi, genitori della ragazza, è nato il caso mediatico che ieri ha visto l'intervento, tra gli altri, dell'ordine dei giornalisti e del direttore della rivista, Monica Mosca. Poco fa ha deciso di intervenire anche Aurora Ramazzotti, in virtù del fatto che in passato anche lei si è trovata nella stessa situazione di Chanel, solo con meno clamore mediatico.

Chanel Totti è una bellissima ragazza che, crescendo, sta acquisendo con sempre maggiore definizione i tratti somatici di sua madre. Ha solo 13 anni ed è nel pieno dell'età adolescenziale, un'età particolarmente delicata per le ragazzine, soprattutto in una società come la nostra, dove sono continuamente bersagliate da immagini di donne dai fisici scultorei che richiamano una perfezione in realtà inesistente. Modelli artefatti che alimentano dei meccanismi mentali nelle adolescenti, che si acuiscono in ragazze come Aurora e Chanel, che in casa hanno un esempio di donna che viene presa come modello da tantissime altre donne. Michelle Hunziker e Ilary Blasi sono tra le donne più belle del Paese e paragonare le figlie, ancora acerbe e in fase di crescita, fisicamente alle loro madri può essere deleterio per il loro sviluppo mentale.

Infatti, proprio a proposito di questo, Aurora Ramazzotti è voluta intervenire per dire la sua. Ormai abbondantemente maggiorenne con i suoi 23 anni, Aurora è una giovanissima donna che ancora fa i conti con la pressione psicologica subita in passato, quando sulle copertine insieme a sua madre, in costume, c'era lei. "Non erano tempi di social, per questo 'nessuno fiatò'. Non credo che solo perché nessuno si è ribellato all'epoca debba normalizzarsi oggi una cosa che è sbagliata", ha premesso Aurora Ramazzotti. La figlia di Eros e di Michelle Hunziker ha, quindi, raccontato il suo calvario: "Questa cosa, come tante analoghe, ha inciso indelebilmente la mia crescita e non auguro a nessuno di passare quello che ho passato io. Ne sto pagando i conti ancora adesso".

Aurora Ramazzotti, quindi, riprende il discorso dei modelli fuorvianti per le giovanissime, ma anche i per i giovanissimi, che sono bombardati di immagini troppo speso modificate con Photoshop. Ora la famiglia Totti ha fatto scudo su Chanel per evitare altre situazioni simili.

Commenti

Grazie per il tuo commento