Barbara d'Urso punge Gabbani

L'abilità di Barbara d'Urso di togliersi i sassolini dalle scarpe con eleganza è ormai nota: l'ultimo è stato con Gabbani, rimproverato per il mancato ringraziamento alla conduttrice per la partecipazione gratuita al suo videoclip

Barbara d'Urso punge Gabbani

Barbara d'Urso è una conduttrice schietta e diretta, con una grande capacità comunicativa. In onda 6 giorni su 7, considerando il raddoppio della domenica nei giorni feriali è impegnata quotidianamente con Pomeriggio 5. Da 12 anni nel suo salotto racconta la cronaca del giorno e i fatti più salienti dell'attualità e negli ultimi giorni Sanremo è stato uno degli argomenti principali, che le ha permesso di togliersi con eleganza anche un sassolino dalla scarpa, rigorosamente tacco 12, nei confronti di Francesco Gabbani.

Il cantante è stato in gara sul palco dell'Ariston ma non è riuscito a replicare l'exploit di Sanremo di tre anni fa ma è comunque riuscito a conquistare il secondo posto della 70esima edizione del Festival, dietro a Diodato. Il cantautore toscano, noto per la sua simpatia e per il sorriso che perde difficilmente. Occidentali's Karma, Tra le granite e le granate, Amen, Pachidermi e pappagalli sono solo alcune delle canzoni di maggior successo di Francesco Gabbani, che all'ultima edizione del Festival si è presentato con Viceversa, una canzone più matura e profonda ma non meno orecchiabile e leggera.

La maggior parte delle sue canzoni diventano dei veri e propri tormentoni e così è stato anche per quella rilasciata dal cantante in autunno, pochi mesi prima di Sanremo. Duemiladiciannove è uno dei soliti brani allegri e scanzonati di Francesco Gabbani, attraverso i quali il cantautore racconta in maniera ironica la società attuale. Questa canzone è stata oggetto di una campagna di marketing molto particolare, perché nelle fasi iniziali è stata diffusa solamente tramite Whatsapp, creando una sorta di catena di Sant'Antonio che è rimbalzata di smartphone in smartphone prima che il video approdasse su YouTube.

La clip di Duemiladiciannove ha tratti innovativi per la produzione italiana, perché utilizza la tecnologia del deep fake per coinvolgere personaggi dell'attualità nella narrazione del brano, che sarebbe improbabile coinvolgere direttamente. Ci sono Matteo Salvini e Carola Rackete, Papa Francesco, Giuseppe Conte e Luigi Di Maio, solo per citarne alcuni. Poi c'è Barbara d'Urso, la cui partecipazione è stata reale. La conduttrice di Canale5, infatti, si è prestata a cantare alcune frasi del ritornello del brano nello studio del suo Live – Non è la d'Urso. Barbara nazionale è stata al gioco con ironia e ha dato il suo contributo ma, a distanza di mesi, ha lasciato trapelare il suo dispiacere per il comportamento del cantautore.

"Gabbani, volevo dirti che mi hai chiesto di partecipare al tuo videoclip e io l'ho fatto col cuore, gratuitamente come sempre, e manco mi hai detto grazie. Mo gliel'ho detto, ciao Gabbani", ha detto la conduttrice a Pomeriggio5 dopo una clip celebrativa di Sanremo. Dietro il sorriso non è riuscita a nascondere il fastidio per il mancato gesto di gratitudine. Durante la puntata pomeridiana di ieri, la stessa d'Urso ha mandato in onda un'altra clip con i saluti da parte dei cantanti in gara a Sanremo e, tra loro, c'era anche Francesco Gabbani, che ha colto l'occasione per ringraziare la d'Urso. Un gesto arrivato a ben 5 mesi di distanza, come sottolinea anche la conduttrice inquadrata in split durante la messa in onda del servizio. "Un po' in ritardo", si legge dal labiale di Barbara d'Urso.