Ora pure i rettori in campo contro il singolo di Fedez e J-Az

L'ultimo singolo "Vorrei ma non posto" ha davvero fatto infuriare tutti: ora alcuni rettori starebbero facendo un esposto al Ministero della Comunicazione per far censurare una parte del brano

Fedez e J-Az hanno davvero fatto arrabbiare tutti con il loro ultimo singolo "Vorrei ma non posto": dopo le polemiche sulle presunte visualizzazioni comprate, alcuni rettori hanno chiesto di censurare una parte della loro canzone.

Da quando è uscito il pezzo, non sono mancate critiche, battibecchi, ma anche tanti complimenti. Insomma, il pubblico si è diviso: da una parte c'è chi ha già in testa il ritornello della canzone, dall'altra c'è chi accusa i due cantanti e li rimprovera. Questa volta nella bufera è finita la frase "e compreremo un altro esame all'università". Secondo alcuni rettori o un rettore dell'università, (i due cantanti hanno spiegato che non hanno ancora capito con precisione da chi parte l'accusa ndr) con quelle parole molti studenti potrebbero farsi forza e potrebbero preferire cose illecite ad un percorso di studi irregolare. Non solo. Quella frase svilisce il lavoro onesto di tante prersone preparate in quel settore.

Fedez e J-Az hanno pubblicato un video sulla loro pagina personale di Facebook per spiegare i motivi della censura e dicono che alcuni professori starebbero preprando un esposto al Ministero della Comunicazione per far rimuovere dalla tv la parte di brano incriminata. I due rapper milanesi sono rimasti senza parole e nel filmato hanno voluto spiegare che la loro era soltanto una battuta, ma evidentemente oltre a non essere stata capita c'è qualcosa sotto che non fa stare tranquilli i rettori.

J-Az, infatti ha detto: "Sapevamo che in tanti ci odiavano, ma non pensavamo che fossero rettori dell'univeristà. La nostra era una battuta, ci dispiace che non l'abbiate capita. Anzi, apro una parentesi, forse dopo la nostra frase non potrete più andare a letto con le studentesse per i voti? Noi non vogliamo convincere nessuno, abbiamo solo descritto l'Italia nazional popolare dove tutto è ciclico anche la corruzione".

Anche Fedez ha commentato il fatto e in altre parole ha espresso lo stesso pensiero del collega. La presunta censura ha subito fatto il giro del web e da qualche giorno, matricole e laureandi dell’Università Statale di Milano, Bicocca, Iulm, Politecnico stanno dicendo la loro sulla frase. Alcuni lo fanno con ironia, altri con toni più duri: "Facile fare i rivoluzionari antisistema quando si guadagnano milioni grazie alla tv del suddetto sistema".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 23/05/2016 - 12:24

Fedez e J-Ax dovrebbero fare un monumento a voi, a Salvini e ai rettori per la pubblicità gratis del loro brano.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 23/05/2016 - 13:25

-----che ci siano alcuni professori universitari che vendono gli esami in cambio di danaro (o sesso nel caso di studentesse) non è una opinione ---ma un dato di fatto---così come ci sono professori che impongono l'acquisto di libri di testo e materiale didattico specifico per avere la possibilità di superare gli esami----libri spesso scritti da loro medesimi---hasta siempre

Fjr

Lun, 23/05/2016 - 14:08

Sai che scopertona, quanti report sono stati fatti da diverse emittenti nazionali su figli nipoti di questo o quel rettore che vanno avanti perché figli nipoti di.....ma guai a dire che è vero

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Lun, 23/05/2016 - 14:19

Fedez e J-Ax dovrebbero pensare a cantare e non a fare gli anarchici sostenendo i black block Politcamente Scorretti ....Solito piagnisteo dei sinistrosi bla bla bla intanto guadagnano milioni...un po' come le Coop rosse sempre a piangere e a volere sempre più profughi....

fabioerre64

Lun, 23/05/2016 - 14:51

Altre due nullita', comunistelli che cantano canzoni che durano 1 stagione e poi spariscono nel dimenticatoio...

Beaufou

Lun, 23/05/2016 - 16:57

Questi rettori che han paura di una canzonetta di Fedez e J-Ax (i cui nomignoli già dicono assai) devono avere la coda di paglia. Del resto, di esami comprati o addomesticati chiunque abbia alle spalle un corso universitario ha visto o almeno sentito qualcosa, anche se non ne ha approfittato. Inutile nascondersi dietro un dito o fare gli indignati: è una realtà che periodicamente si conferma (ricordate la laurea di Mastrapasqua?). L'unica cosa irritante di questa faccenda è che serva a tipi come Fedez e J-Ax per farsi pubblicità a buon mercato.

elalca

Lun, 23/05/2016 - 17:14

non sapevo che questi due "cosi" fossero cantanti