Chiara Esposito: "Abbiamo superato le difficoltà, sono pronta a sposare Simone"

Chiara Esposito e Simone Bonaccorsi sono innamorati più di prima e, dopo Temptation Island Vip, hanno confermato l'intenzione di porre delle basi concrete per il loro futuro appena la situazione in Italia lo permetterà

Bella, giovane e innamoratissima, Chiara Esposito ha tutte le carte per sfondare nel mondo dello spettacolo. Recentemente l’abbiamo vista infatti partecipare a Temptation Island Vip insieme a Simone Bonaccorsi, modello professionista e vincitore del titolo Mister Italia 2018.

Dal reality ne sono usciti più uniti che mai, tanto che Chiara ha accettato la sua proposta di andare a vivere insieme. Purtroppo per loro, però, il coronavirus ha fatto saltare i loro piani e si sono dovuti accontentare di un paio di settimane di convivenza forzata causa quarantena. Ma non è certo un problema dato che Simone si sta dimostrando un ottimo uomo di casa.

Nonostante il gossip di un matrimonio all’orizzonte, Chiara si conferma una ragazza con i piedi per terra e, prima di fare un passo così importante, desidera trovare una stabilità di coppia insieme a Simone. Le loro attuali priorità sono infatti lo studio e il lavoro, poi a tempo debito avranno modo di pensare anche le nozze.

Hai mai pensato che ti saresti fidanzata così giovane?

"Non credo esista un’età perfetta per innamorarsi, il nostro è stato un incontro casuale, anche se devo dire molto romantico. Lui è stato il mio primo fidanzato serio e, nonostante tra noi ci sia stata una breve interruzione, oggi siamo insieme più uniti che mai. Incontrarlo è stata davvero una grande fortuna per me!".

Perché nel 2016 vi siete momentaneamente allontanati?

"All’epoca ci siamo presi una pausa per una mia decisione. In quegli anni infatti studiavo recitazione, canto e ballo a un’accademia e, essendo impegnatissima tutti i giorni, non riuscivo a dedicare a Simone tanto tempo… Nonostante i miei sentimenti per lui, in quel periodo della mia vita ho preferito dedicarmi alla mia formazione e ai miei studi".

E chi ha riconquistato chi?

"In realtà non c’è stata una riconquista, ci siamo semplicemente rincontrati al posto giusto nel momento giusto. Ricordo che io ero uscita da poco da un’altra relazione, ero single e mi ero liberata dagli impegni che riempivano le mie giornate. C’erano quindi tutte le condizioni per riprovarci, anche se all’inizio devo dire che non è stato per niente facile. Ma ci siamo impegnati e ce l’abbiamo fatta!".

Perché avete sentito la necessità di mettere alla prova il vostro amore a Temptation Island Vip?

"Simone ha sofferto molto la nostra separazione, nonostante fossimo ancora molto giovani. La cosa più difficile è stata quella di restaurare il nostro rapporto – anche nei confronti delle rispettive famiglie. Quando abbiamo deciso di riprovarci tra noi c’era un po' di disagio, paura di rimanere feriti nuovamente. Una ripartenza lenta, ragionata, per poi cedere finalmente al cuore. Abbiamo riscoperto quindi i nostri sentimenti, che in realtà non ci hanno mai abbandonato. Io sono entrata infatti nel reality sicura di noi, ma sapevo che Simone aveva bisogno di ulteriori conferme. Tutto sommato direi che Temptation Island Vip è stato per noi un banco di prova, che abbiamo superato alla grande".

C’è chi ha notato una certa complicità tra te e gli altri single, tu cosa ne pensi?

"In realtà penso che il mio comportamento sia stato frainteso, dato che non mi sono mai avvicinata a qualcuno in particolare. All’interno del programma mi sono relazionata con tutti allo stesso modo, ovvio che poi con alcune persone si tenda a stringere un po’ di più, ma sempre con un atteggiamento goliardico, niente di più. Con Fabrizio, ad esempio, mi sono trovata particolarmente bene, ma in nessun momento ho avuto dei secondi fini".

Secondo te Simone ha scoperto un lato nuovo di te vedendo gli RVM del reality?

"Assolutamente no e la dimostrazione è stata che non ha battuto ciglio! Simone ha visto la quotidianità: io che ballo, canto, parlo, scherzo e mi diverto. Una Chiara solare, la sua. Quella che conosce benissimo da sempre".

Deianira Marzano sostiene che Simone ti abbia tradito ancor prima di entrare a Temptation Island Vip, cosa c’è di vero?

"Devo dire che queste voci sono arrivate anche a noi, ma non hanno scalfito minimamente il forte legame che ci unisce. Che dire di Deianira? Da parte mia, non ho assolutamente niente contro di lei, anzi la ammiro perché cerca solo di fare il suo lavoro nel modo migliore che può".

Se tornassi indietro, parteciperesti ancora a Temptation Island Vip con Simone?

"Assolutamente sì, ma questa volta avrei una maggiore consapevolezza di come funzionano i reality. Ho infatti imparato che ciò che fanno vedere in televisione è solo una parte di quello che in realtà succede, con il rischio di far travisare molti comportamenti, anche quelli più innocui".

Cosa hai provato sentendo le parole di Simone a Vieni da me in diretta tv?

"La cosa che mi ha sorpreso di più è stata la modalità, ma in realtà tra noi c’era già da tanto il desiderio di concretizzare il nostro amore con una convivenza. Devo dire che io ho sempre temporeggiato a riguardo, ma davanti alla sua scelta di chiedermelo in diretta nazionale, non potevo far altro che accettare!".

Sotto sotto speravi però che ti chiedesse di sposarlo, o no?

"Io lì per lì gli avrei detto di sì senza pensarci due volte! Certo, poi gli avrei detto che avremmo dovuto decidere l’anno, ma in quel momento avrei fatto parlare il cuore! Ad ogni modo, sono contenta della sua proposta di convivenza perché sappiamo entrambi che non è il momento di pensare al matrimonio. È nei nostri sogni, ma per ora non è la nostra priorità, anche perché siamo giovanissimi. Una proposta alla volta!".

Come immagini la proposta di matrimonio che un giorno Simone ti farà?

"Se mai dovesse chiedermelo, vorrei che Simone mi facesse la proposta di matrimonio in privato. Questo niente toglie alla proposta di convivenza che mi ha fatto, è stata davvero magica, ma questo momento – quando sarà – vorrei tenerlo solo per noi".

Il coronavirus ha però rallentato l’inizio della vostra convivenza: a che punto siete?

"Al momento ci alterniamo e ci destreggiamo tra Catania, Roma e Milano. Oltre al coronavirus, però, è anche il lavoro che ci tiene lontani e quindi dobbiamo trovare una nostra stabilità prima di scegliere dove stabilirci. Devo dire che in queste due settimane di quarantena che abbiamo passato insieme ho scoperto tante sue qualità: sa cucinare che è una meraviglia, lava i piatti, fa la spesa… Abbiamo una perfetta divisione dei compiti e l’inizio promette bene!".

Se non dovessi riuscire a sfondare nel mondo dello spettacolo, cos’altro faresti?

"Il mio sogno nel cassetto è stato sempre quello di lavorare nel mondo dello spettacolo, una passione che da piccola mi ha spinto a studiare recitazione, canto e ballo in un’accademia di belle arti. Allo stesso tempo, però, sono una persona con i piedi per terra e, nell’eventualità che non dovessi farcela, ho messo a punto un piano B. Sono infatti al primo anno di Scienze dell’Educazione e della Formazione, che mi potrebbe aprire le porte dell’insegnamento. Ma vi dirò di più! Ho anche un piano C, ossia seguire le orme del papà e fare il concorso per entrare nell’Arma dei Carabinieri. Mi affascina la mentalità militare, rispetto le regole e mi aspetto altrettanto dagli altri, mi ci vedrei davvero bene!".

Non credi però che il mondo dello spettacolo sia pieno di tentazioni che potrebbe allontanarvi?

"Simone è un modello professionista e lavora su Milano. Anche lui come me sta lavorando per migliorare le arti sceniche, ma non esclude altri percorsi. Siamo entrambi consapevoli dei rischi legati a questo settore, ad esempio la possibilità di incontrare uomini e donne interessanti, ma non ci preoccupa perché siamo sicuri di noi come coppia".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.