Chiara Nasti sbotta dopo il party all'Olimpico: "Disprezzate solo perché voi non potete farlo"

Attraverso una nota pubblicata su Instagram l'influencer ha replicato alle critiche ricevute per il "gender reveal party" allo stadio

Chiara Nasti sbotta dopo il party all'Olimpico: "Disprezzate solo perché voi non potete farlo"

Non si placa la polemica scatenatasi dopo la festa organizzata allo stadio Olimpico di Roma da Chiara Nasti e Mattia Zaccagni. La coppia ha affittato il complesso per un party nel quale è stato rivelato il sesso del bambino, che l'influencer e il calciatore attendono per fine anno. Ma l'idea non è piaciuta a tutti e sul web sono fioccate le critiche. A queste ultime, però, la 24enne di Napoli ha deciso di rispondere sui social network e i toni si sono subito accesi.

Attraverso il suo canale Instagram Chiara Nasti ha commentato la polemica, che l'ha vista protagonista nelle scorse ore e invece di giustificarsi è passata al contrattacco. "La verità è che non avete mai visto una cosa simile... disprezzare perché non potete avere lo stesso vi rende così piccoli che neanche potete immaginare", ha punzecchiato la Nasti, pubblicando una serie di scatti realizzati durante il gender reveal party, l'ultima moda arrivata direttamente dagli Stati Uniti di festeggiare i futuri genitori svelando a familiari e amici il sesso del bambino.

La Nasti ha puntato il dito contro gli invidiosi e tutti quelli che, normalmente, la mettono nel mirino. Non è infatti la prima volta che l'influencer viene criticata per le scelte che fa. Ma questa volta c'è di mezzo la gravidanza e il compagno Mattia Zaccagni, conosciuto lo scorso anno a Ibiza. E così nelle sue storie Instagram ha proseguito: "Perchè noi non solo abbiamo vissuto un momento super emozionante e speciale (il più bello della nostra vita) ma siamo stati così originali che probabilmente a certa gente non scende giù. Grazie per tutta questa attenzione sempre".

Il party organizzato tra il terreno di gioco e i locali ristorazione della tribuna dell'Olimpico ha fatto storcere il naso a migliaia di follower, che oltre a giudicare una "cafonata" la festa, si sono chiesti anche quanto e se la coppia abbia pagato per riservare lo stadio Olimpico per un evento privato. Mattia Zaccagni in realtà milita nelle fila della Lazio, che all'Olimpico disputa le sue partite casalinghe e alla festa era presente anche il presidente biancoceleste Claudio Lotito e alcuni compagni di squadra del centrocampista. Questo non ha messo, però, al riparo dalle critiche la coppia.

Commenti