Cinema, morto Wes Craven: regista di Nightmare e Scream

Il regista dell'horror (Nightmare e Scream) aveva 76 anni. Fece debuttare Johnny Depp

Cinema, morto Wes Craven: regista di Nightmare e Scream

Milioni di persone hanno tremato di paura guardando i suoi film. Con la saga "Nightmare", "Scream" o "Le Colline hanno gli occhi" ha terrorizzato generazioni di amanti del genere horror. Wes Craven, 76 anni, è morto nella sua casa di Los Angeles a causa del cancro al cervello che lo aveva colpito. Nel 1984 con Nightmare fece debuttare sul set Johnny Depp.

Dopo una laurea in lettere e filosofia inizia a lavorare come insegnante alla Johns Hopkins University, ma dopo poco capisce che la sua strada sarebbe stata quella dello spettacolo. Trova lavoro, quindi, come tuttofare in una piccola casa di produzione. Studia le tecniche cinematografiche e comincia a capire i vari meccanismi che giravano dietro al mondo del cinema, fino ad intraprendere le prime esperienze in alcuni spot pubblicitari e film porno. Nel 1972, a 33 anni, gira il suo primo film "L'ultima casa a sinistra", ispirata a "La fontana della vergine" di Ingmar Bergman. La pellicola viene accolta malissimo dalla critica, che la definisce "cinematograficamente inetta". Cinque anni dopo esce "Le colline hanno gli occhi", che poi come il primo film diverrà un vero e proprio cult.

Il grande successo arriva negli anni ottanta, con "Nightmare: dal profondo della notte", ispirato a un episodio di cronaca. Da lì nasce una fortunata saga di ben sette episodi che lancia il temutissimo personaggio di Freddy Krueger, un killer seriale che prediligeva scegliere i bambini come vittime. Assassinato (per vendetta) dai suoi concittadini, dopo la morte si manifesta nei sogni delle persone che sfrutta per eliminare (prima di averli tormentati) i figli di chi lo ha ucciso.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti