Claudia Cardinale gela la Venier: "No, dello stupro non voglio parlare"

Durante il faccia a faccia con Mara Venier nel salotto di Domenica In, Claudia Cardinale ha avuto una reazione inaspettata alla domanda sulla violenza sessuale subita da giovane: "No, di questo non voglio parlare", la sua risposta piccata

Claudia Cardinale gela la Venier: "No, dello stupro non voglio parlare"

Tensione a Domenica In durante il faccia a faccia tra Mara Venier e Claudia Cardinale. L'attrice, durante l'intervista, si è sentita rivolgere una domanda molto delicata su uno dei momenti più brutti della sua vita: la violenza sessuale subita da giovane. Un fatto del quale l'attrice di capolavori come "I soliti ignoti", "C'era una volta il west" e "Rocco e i suoi fratelli" ha già parlato più volte, ma senza mai rivelare l'identità dell'autore dello stupro. Questa volta, però, la Cardinale ha avuto una reazione inaspettata. Subito dopo essersi sentita porre la domanda, ha risposto piccata: "No, di questo non voglio parlare", spiegando che "Io sono ambasciatrice Unesco da 30 anni e mi occupo delle donne, dei gay, dei bambini e insieme ad Amnesty International mi batto contro la pena di morte". La Venier non si è offesa, complimentandosi con l'attrice: "Il tuo impegno è molto importante è bello".

L'intervista è poi ripresa senza problemi. Tra gli argomenti affrontati dalla Cardinale non poteva mancare un accenno all'amore con il regista Pasquale Squitieri. "Abbiamo una figlia, Claudine. Un uomo colto, molto intelligente: un po’ pazzo, ma a me piacciono i pazzi". Tra l'altro Squitieri, morto nel 2017, fu importante anche per un altro motivo. "Non avevo soldi in banca. Ero pagata come un impiegata, con un tot fisso al mese, ma facevo quattro film all’anno. Non avevo una lira, non mi ero accorta che i soldi li prendeva qualcun altro, i produttori, non lo so… È stato Pasquale che l’ha scoperto. E io ho capito che ero stata fregata".

Commenti