Coronavirus, Beppe Sala invita Bocelli in Duomo a Pasqua: "Concerto in streaming per tutto il mondo"

Andrea Bocelli è stato ufficialmente invitato dal sindaco Beppe Sala a esibirsi nel Duomo di Milano il giorno di Pasqua: un concerto streaming trasmesso in tutto il mondo per regalare qualche ora di sana evasione al pianeta in quarantena

Lo spettacolo deve andare avanti e non si può fermare, anche se con nuove regole e nuovi modi di arrivare al pubblico. In questo momento di estrema difficoltà per il Paese, stretto tra la paura del coronavirus e quella di un tracollo economico alla fine dell'emergenza, lo svago e l'evasione mentale sono fondamentali per non cadere nel tunnel della depressione data dalla reclusione forzata. La televisione e i social, in questo senso, stanno facendo un lavoro importantissimo. In tv resistono alcuni programmi di intrattenimento leggero, mentre altri sono riusciti a trovare il giusto mix di informazione e di leggerezza. Sui social, invece, tantissimi artisti hanno creato format innovativi e unici, tra concerti improvvisati e talk virtuali, che stanno avendo grande successo. Nell'ottica di alleggerire la quarantena degli italiani, e non solo, il sindaco di Milano ha deciso di invitare Andrea Bocelli in Duomo per un concerto nel giorno di Pasqua.

"Ho chiamato Andrea Bocelli e l'ho invitato a venire in Duomo il giorno di Pasqua. Farà un concerto senza pubblico, con musiche sacre, trasmesse però in streaming in tutto il mondo", ha dichiarato Beppe Sala. L'iniziativa è lodevole e si proietta già nel futuro, nonostante l'incertezza sulle misure di contenimento del coronavirus che saranno in essere nei giorni della Pasqua. Le attuali disposizioni imposte dal governo, infatti, saranno efficaci fino al prossimo 5 aprile ma è lecito prevedere che verranno, in toto o in parte, prorogate ulteriormente. In questi giorni sembra stiano iniziando ad arrivare i primi risultati dell'operazione di distanziamento sociale imposto lo scorso 9 marzo, quando Giuseppe Conte ha promulgato il primo decreto di chiusura di alcune regioni e province, poi esteso a tutto il Paese.

Gli assembramenti sono vietati già dalla seconda metà di febbraio nel nostro Paese e realizzare un concerto aperto al pubblico all'interno del Duomo di Milano nel giorno di Pasqua, al momento è un'impresa impossibile. Andrea Bocelli si sta dimostrando molto sensibile al benessere degli italiani in quarantena e la sua disponibilità alla realizzazione di un concerto streaming per il giorno di Pasqua arriva dopo il piccolo concerto regalato al mondo grazie a Fedez e Chiara Ferragni. Solo pochi giorni fa, accompagnato da suo figlio Matteo al pianoforte, Andrea Bocelli ha eseguito alcune canzoni in diretta streaming sul profilo del rapper, che ha poi diffuso la musica in tutto il suo quartiere. I concerti al balcone di Fedez sono diventati un appuntamento immancabile in questa quarantena. L'attesa, adesso, è per assistere per la prima volta a un concerto straordinario all'interno del Duomo che che verrà reso fruibile esclusivamente in streaming.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maurizio50

Ven, 27/03/2020 - 12:05

Ma Sala, invece di fare l'impresario teatrale, perchè non pensa a rendere più civile la Stazione Centrale di Milano??? Ci è voluta l'epidemia per spazzare via le canaglie che vi albergavano in continuazione. Per conto dei Compagni: ZERO TOTALE!!!!