Coronavirus, il Festival di Cannes rischia la cancellazione

Sebbene non ci sia ancora alcuna notizia ufficiale, se la situazione del Coronavirus non migliorerà, la Francia dovrà fare a meno di uno dei suoi festival più famosi

L'emergenza del Coronavirus continua ad allargarsi come la proverbiale macchia d'olio. Mentre l'Italia è stata definita zona rossa ed agli italiani è stato chiesto di modificare le proprie abitudini e sottostare ad alcune norme di sicurezza, la situazione non è più rosea oltre i confini. La Francia sta combattendo anche lei con la minaccia sanitaria e questo vuol dire che anche il Festival di Cannes è a rischio.


Pierre Lescure, il presidente della kermesse cinematografica francese, ha cercato di spiegare al Le Figaro qual è la situazione attuale e come l'emergenza del Coronavirus potrebbe attaccare uno dei festival di cinema più antichi. La scorsa Domenica il governo francese ha vietato tutte le manifestazioni che prevedessero assembramenti con più di mille persone e questo, naturalmente, si estende anche al Festival di Cannes. Lescure cerca di pensare ancora positivo, dicendo: "Stiamo cercando di rimanere ragionevolmente ottimisti, sperando che il picco epidemico arrivi per fine Marzo e che si possa respirare meglio già da metà Aprile".

Il Festival di Cannes dovrebbe andare in scena dal 12 al 23 Maggio 2020, con il programma che verrà svelato durante una conferenza stampa attesa per il 16 Aprile, che per il momento rimane in programma, probabilmente anche per essere sicuri di mettere un'opzione sui film scelti per andare nella Selezione Ufficiale.

Tuttavia, nonostante il cauto ottimismo, il presidente del Festival di Cannes ha sottolineato anche che il comitato artistico e organizzativo non ha nessuna intenzione di sottostimare il pericolo dell'epidemia e che si comporteranno nel modo più ragionevole e collaborativo possibile. Se molti prima ipotizzavano una sospensione del Festival, che avrebbe potuto far slittare la kermesse a Luglio o a Ottobre, ora le parole di Pierre Lescure hanno modificato lo scenario. Il presidente di Cannes infatti ha detto: "Se non andranno così le cose, annulleremo". Questo significa che l'edizione di quest'anno del Festival di Cannes potrebbe essere cancellato.

Un'eventualità che si porta con sé un altro problema: sempre Pierre Lascure, infatti, ha spiegato che in caso di cancellazione il Festival non sarà coperto dall'assicurazione, perché a quanto raccontato sempre da Le Figaro, il Coronavirus non viene inserito dalla compagnia assicurativa tra i motivi di forza maggiore che possa spingere all'annullamento dell'evento. Anche in questo caso, però, Lascure mostra un po' di ottimismo: "Non è grave, perché abbiamo comunque delle scorte. I fondi di dotazioni che abbiamo messo in atto ci permettono di fronteggiare almeno un anno senza incassi".

Segui già la pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.