Coronavirus, possibile caso di positività a Le Iene. Trasmissione sospesa per due settimane

Le Iene potrebbero essere sospese per le prossime due settimane con provvedimento immediato per un possibile caso di coronavirus in redazione, è quanto apprende l'Adnkronos in attesa del comunicato ufficiale del programma

Coronavirus, possibile caso di positività a Le Iene. Trasmissione sospesa per due settimane

La televisione italiana continua a cambiare volto in questi giorni concitati. Solo due settimane fa è arrivata la decisione, figlia del decreto della regione Lombardia contro il coronavirus, di precludere al pubblico l'ingresso negli studi televisivi milanesi. Da domenica 23 febbraio, tutti i programmi Rai e Mediaset sono stati privati di una componente fondamentale e da venerdì scorso, con l'ampliamento delle misure a tutto il Paese, anche i programmi che trasmettono da altre città hanno subito la stessa sorte nell'ottica del contenimento dell'epidemia. Per questa ragione, la settimana scorsa è stato deciso per l'annullamento della messa in onda de La corrida, Ballando con le stelle è in forse e altri programmi rischiano di essere sospesi. Ma il caso che desta più clamore è quello de Le Iene, che potrebbe essere sospeso per un caso interno di coronavirus.

Ancora non è stato diramato il comunicato ufficiale da parte della produzione del programma Mediaset, ma poco dopo le 13.30 Adnkronos ha diramato un'agenzia che annuncia lo stop per due settimane del programma di informazione di Italia. "A quanto apprende l'Adnkronos sarebbe stato riscontrato un caso di positività all'interno della redazione de "Le Iene", la trasmissione in onda su Italia 1. Il programma verrà interrotto per due settimane, a breve sarà diffuso un comunicato con i dettagli del caso", si legge nell'agenzia che anticipa la comunicazione di Mediaset. La redazione de Le Iene si trova presso il centro di produzione televisivo di Cologno Monzese, una cittadella dalla quale trasmettono la maggior parte dei programmi della rete del Biscione e dove quotidianamente lavorano migliaia di persone.

Iene, giornalisti, autori e conduttori frequentano con costanza la redazione del programma e non è dato ancora sapere che figura sarebbe risultata positiva al test per il coronavirus. La sospensione di due settimane del programma è una misura preventiva per evitare ulteriori contagi tra gli operatori stessi de Le Iene e tra le altre maestranze che lavorano presso gli studi di Mediaset. Il programma sarebbe dovuto tornare in onda il prossimo martedì 10 marzo con la puntata condotta da Alessia Marcuzzi e Nicola Savino. Si attende conferma da parte dell'azienda o della produzione del programma per la sua sorte ma da quanto apprende l'Adnkronos sembra essere certa la sospensione in via cautelare, in modo tale da permettere l'isolamento preventivo a tutti quelli che sul posto di lavoro sono entati a diretto contatto con la persona contaminata.

Commenti