Cultura e Spettacoli

Cranberries, la canzone inedita con Dolores O'Riordan

Online il video di "Wake Me When It's Over", brano inedito dei Cranberries, la band irlandese segnata dalla morte di Dolores O'Riordan

Cranberries, la canzone inedita con Dolores O'Riordan

I Cranberries hanno pubblicato online la loro ultima canzone, fino ad oggi inedita, con Dolores O'Riordan alla voce. La cantante, morta per un’intossicazione alcolica e conseguente annegamento nella vasca da bagno lo scorso 18 gennaio, aveva registrato il brano poco prima della scomparsa, il 15 gennaio. La traccia si intitola “Wake Me When It’s Over” e finirà su “In the End”, ultimo disco della band irlandese in uscita il 26 aprile.

Questa è una canzone alla quale Dolores ha lavorato per un po’ di tempo, si sente moltissimo il suo stile, con una strofa tranquilla e un ritornello importante”, ha dichiarato in una nota il chitarrista del gruppo, Noel Hogan. “Wake Me When It’s Over – ha aggiunto – è una canzone divertente da suonare, solare e allegra”.

Il testo, in realtà, racconta i demoni contro cui O'Riordan stava combattendo: “Combattere non è la risposta / Combattere non è la cura / Ti sta mangiando come un cancro / Ti sta uccidendo di sicuro / Svegliami quando è finita”, recita il ritornello.

Cranberries: la canzone inedita con Dolores O'Riordan

Dopo “All Over Now” (già diffuso a partire dallo scorso 6 marzo) e “The Pressure”, “Wake Me When It’s Over” è il terzo inedito che i Cranberries hanno anticipato ai fan. Il batterista Fergal Lawler ha raccontato che “è difficile spiegare in che modo una melodia di Dolores diventi un motivo dei Cranberries: è solo la magia che c’era quando suonavamo insieme. Ci capivamo molto bene. È sempre stato così”.

Un contributo decisivo alle registrazioni di “In the End” è arrivato da Stephen Street, storico produttore del gruppo: è stato lui a spronare la band a tornare in studio e ultimare i brani. L’album rappresenterà comunque il loro addio: non ci sarà un’altra cantante né un ologramma a sostituire Dolores.

Non credo che la gente che dice questo ci capisca appieno. Forse pensano di essere gentili o qualcosa del genere. È qualcosa che non potremmo mai fare. Penso che la band abbia fatto molto, e penso che ci congederemo con questo album”, ha rivelato Hogan in un’intervista al magazine Rolling Stone.

Commenti