David e Victoria Beckham costruiscono un tunnel sotto casa per paura di essere rapinati

Con l'aumento di aggressioni e rapine, i vip cercano di mettersi al riparo. E dopo i Sussex che spendono ben 4 milioni di dollari in sicurezza arrivano i Beckham che hanno pensato di costruire un tunnel sotto la loro casa

David e Victoria Beckham costruiscono un tunnel sotto casa per paura di essere rapinati

Con l’avanzare della crisi economica, aumentano anche i furti e le rapine, e questo non soltanto in Italia, ma in ogni parte del mondo. Per questo, chi ha la possibilità aumenta le misure di sicurezza per evitare di essere rapinato o veder fare irruzione nella propria casa magari nel cuore della notte.

Ovviamente più si è ricchi e benestanti, più la paura aumenta, per questo Victoria e David Beckham terrorizzati da svariate aggressioni e dall’aumento della criminalità, stanno aumentando la sicurezza della loro casa di Cotswolds costruendo un tunnel che possa metterli a riparo.

La notizia arriva dopo che il centrocampista del Tottenham Dele Alli è stato derubato, malmenato e minacciato con un coltello nella sua casa a Nord di Londra, da due uomini con il volto coperto che hanno fatto irruzione nella sua casa attraverso un’entrata posteriore per rubare gioielli, contanti e orologi di valore.

Il calciatore ha riportando alcune ferite da taglio e molte contusioni dovute al pestaggio che ha subito. Ma non è l’unico. Proprio la scorsa settimana, parlando della casa di Los Angeles dei duchi del Sussex Harry e Meghan, vi abbiamo raccontato come anche questi hanno aumentato le misure di protezione avendo addirittura guardie armate ventiquattro ore su ventiquattro davanti alla loro villa e droni che la sorvolano. Persino il cantante Robbie Williams ha parlato del suo grande timore di venir rapinato dentro la sua casa o peggio ancora rapito.

Tornando però ai Beckham, secondo quanto riportato dal Daily Express hanno deciso, con piantina alla mano, di creare un tunnel che porti direttamente nel loro garage. La casa di Cotswolds è il posto dove tutta la famiglia ha passato la quarantena in questo periodo di lockdown.

L’architetto, che ha disegnato un progetto, ha raccontato che questo comprende una nuova cantina nel seminterrato costruita sotto l’attuale garage che verrà collegato tramite una passerella. Al momento, viene usata per riporre pregiate bottiglie di vino, ma in caso di necessità si trasforma in un rifugio (una specie di panic room) che in questo modo mette tutta la famiglia al riparo di aggressioni.

Questo progetto porterebbe ad estendere la loro casa di ben tre nuovi vani sotterranei collegati tutti alla dependance. Ovviamente ci si augura che né loro né altri possano servirsene.

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento