Cultura e Spettacoli

"Dovrei andare dall'analista...". le scuse di Maria De Filippi dopo lo scontro in tv

Maria De Filippi si è scagliata contro un concorrente di “Tú sí que vales”, definendolo davanti a tutti paraculo e opportunista. Poco dopo la conduttrice si è pentita delle sue parole e ha chiesto scusa

"Dovrei andare dall'analista...". le scuse di Maria De Filippi dopo lo scontro in tv

Nella serata di ieri, Maria De Filippi ha perso le staffe nei confronti di un concorrente della trasmissione “Tú sí que vales”, definendolo davanti a tutti sia paraculo che opportunista. Pochi minuti dopo lo sfogo, la conduttrice si è pentita delle sue parole e di aver perso la calma. Bersaglio della sua ira è stato Salvatore, concorrente-artista che realizza dei quadri digitalizzati, allegorici e molto colorati.

Anche Zerby ha reagito male

La sua esibizione consisteva più che altro nel mostrare le sue opere accompagnate da un sermone contro telefonini e web. A nessuno dei giudici è piaciuta particolarmente la sua performance, ma il momento peggiore è arrivato quando Salvatore ha osato paragonarsi a Paul Jackson Pollock, il pittore statunitense considerato uno dei maggiori rappresentanti dell'espressionismo astratto o dell’action painting. Il primo a reagire male di fronte a questo affronto è stato Rudy Zerbi. Vedendo poco interesse per la sua arte, l’artista ha quindi dichiarato che l’unica cosa veramente importante per lui era aver mandato un messaggio a Chiara, una ragazza della redazione, e che in effetti, portare i suoi quadri in televisione, dove i tempi sono stretti, non era così importante.

Cosa non è piaciuto alla De Filippi

Apriti cielo. A questo punto a prendere la parola è stata la padrona di casa che, alquanto nervosa e scocciata, ha subito commentato la situazione: “Non mi è piaciuta la storia dei messaggi a Chiara, trovo questa storia fuori luogo e finta. Se tu vieni da Civitavecchia con i tuoi quadri e fingi che non ti interessi che le tue opere vengano viste in tv, ci fai sembrare che siamo qui a perdere tempo. Se tu avessi detto: “Mi interessa che i miei quadri vadano in tv”, sarebbe cambiato tutto. Sarebbe stato più onesto. Quando mi dici che vieni per dare un messaggio a Chiara, significa che mi cade tutto, perché usi le persone. Dovresti dire che sei qui perché vuoi essere in televisione”.

Alla domanda della De Filippi: “Quindi non ti piacerebbe che mostrassimo i tuoi quadri in tv?", Salvatore ha risposto di sì, andando a peggiorare ancor più la sua posizione già alquanto messa male. Poco dopo ecco arrivare dalle labbra della Maria Nazionale le parole "paraculo" e "opportunista". In pochi minuti, rendendosi conto di avere forse un po’ esagerato, la De Filippi si è pentita delle sue esternazioni e si è rivolta all’uomo sul palco: Ti chiedo scusa delle parole che ho usato, ho un carattere stupido, dovrei contenerlo, mi viene da scagliarmi così e dovrei andare dall’analista per questo”, ha ammesso.

Commenti