La sparata di Rudy Giuliani contro la regina Elisabetta e il principe Andrea

Annebbiato dall’alcol l'ex sindaco di New York ha dato spettacolo durante una cena di commemorazione per l’11 settembre

La sparata di Rudy Giuliani contro la regina Elisabetta e il principe Andrea

Lo scorso sabato 11 settembre, al ristorante Cipriani di New York, è accaduto qualcosa di sorprendente e desolante. Il Daily Mail riporta che, durante il suo discorso pubblico in commemorazione dell'attacco contro le Torri gemelle, Rudolph Giuliani ha iniziato a deridere la regina Elisabetta. Un vero e proprio delirio, stando all’opinione dei giornali. Sembra che l'ex sindaco della Grande mela fosse un po’ troppo su di giri a causa dell’alcol e che non si rendesse perfettamente conto delle conseguenze delle sue dichiarazioni. Sua Maestà britannica è stata presa di mira per il suo inglese, in particolare per l’accento. Giuliani ha ricordato che nel febbraio del 2002 la Regina lo ha premiato per l’impegno e il coraggio dimostrato durante l’attacco alle Twin Towers con un cavalierato.

L’ex sindaco, imitando la sovrana e il suo modo di parlare, ha ironizzato: “Lei ha detto: ‘Ha fatto un lavoro meraviglioso l’11 settembre, quindi le consegno l’onorificenza di cavaliere, comandante di qualcosa di reale o altro”. Poi, sempre più offuscato dai troppi bicchieri di vino, ha proseguito: “Ho rifiutato il cavalierato, perché se lo accetti perdi la cittadinanza”. Affermazione, quest’ultima, totalmente infondata. Giuliani non è il primo americano a ricevere un’onorificenza dalla monarca inglese e non risulta affatto che accettando tale onore si debba rinunciare alla cittadinanza. Sono due cose totalmente diverse che non hanno alcun nesso tra di loro.

Non solo. Il Daily Mail puntualizza che Rudolph Giuliani ha accettato, nel 2001, il titolo onorario di Cavaliere Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico per l’aiuto e il supporto dato ai cittadini newyorkesi durante il terribile attentato che ha cambiato la Storia del mondo.

Invettive contro il principe Andrea

Giuliani non si è limitato (si fa per dire) a trasformare la Regina in un oggetto di scherno, insultandola, ma si è rivolto sprezzante anche al presidente dei Joint Chiefs Mark Milley, criticando duramente il ritiro americano dall’Afghanistan: “Come fa quel tipo a essere un generale? Vorrei afferrare le sue stelle e ficcargliele in gola”. Poi l’ex sindaco ha proseguito: “È a 400 miglia dalla Cina, cavolo! La Cina sarà il nostro nemico per i prossimi 40 anni. Hai una base aerea a 400 miglia da loro e ci stai rinunciando? Idiota!”. Piccolo dettaglio: Rudolph Giuliani ha anche sbagliato la pronuncia del nome del generale, chiamandolo “Miley”.

La ciliegina sulla torta, però, è tutta per il principe Andrea. A proposito dei guai giudiziari del duca di York Giuliani ha dichiarato: “So che il principe Andrea è molto discutibile ora. Non sono mai uscito con lui. Mai! Non ho mai bevuto con lui, non sono mai stato con una donna o con una ragazza con lui. Mai, mai, mai”. I commenti sui social non si sono fatti attendere. Uno degli utenti di Twitter ha scritto: “Non sono sicuro di aver mai visto qualcuno tenere un discorso in un’occasione formale ubriaco come Rudy Giuliani alla cena dell’11 settembre”. Una pessima figura per il politico americano in un frangente complicato per il mondo e per la diplomazia statunitense. Forse ha ragione Dagospia, che ha titolato: “Togliete il vino a Rudolph Giuliani”.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti