"Sono non-binaria. Usate il 'loro' per parlare di me"

Ancora un coming out per Demi Lovato, che su Twitter ha dichiarato di non riconoscersi in nessun genere e di essere una persona non-binaria

Demi Lovato: "Sono non-binaria. Usate il 'loro' per parlare di me"

Sono sempre di più i giovani e i giovanissimi, soprattutto noti e famosi, che fanno coming out sul loro orientamento sessuale. Benissimo, si dirà. È giusto che ognuno viva liberamente la propria sessualità ma sempre più spesso il coming out è per dichiarare la propria bisessualità e/o la propria non-binarietà. Sì, perché al di là dell'orientamento sessuale, che è definito con l'omosessualità, l'eterosessualità e la bisessualità, c'è anche l'appartenenza al genere, il cosiddetto "terzo genere". Demi Lovato con un post su Instagram, acclamato dai suoi sostenitori, ha dichiarato di essere non binaria.

Stando al sito Gay.it, il genere non binario identifica "quelle persone che non si riconoscono nel solo binomio uomo o donna (il binarismo di genere). Chiamato anche 'terzo genere' (questo termine viene usato molto in sociologia), un individuo genderqueer non si riconosce né come uomo né come donna, oppure si vede come una combinazione di entrambi i generi". Quindi Demi Lovato non si sentirebbe né donna e né uomo. Quindi, non riconoscendosi nel maschile e nel femmile, quando ci si rivolge a Demi Lovato non si dovrebbero usare i pronomi di nessun genere. E pertanto Lovato ha chiesto che per lei venga utilizzato il generico "they", ossia "loro".

Una forma plurale che non indica nessuna appartenenza di genere. L'italiano, da che mondo è mondo, riconosce il maschile come genere neutro. Pertanto noi non ci allineiamo con quanti hanno utilizzato in queste ore la desinenza con gli asterischi per tradurre il post di Demi Lovato, ma utilizzeremo quanto la nostra bellissima lingua ci offre. "Oggi sono molto felice di condividere con voi qualcosa in più della mia vita. Sono orgoglioso di farvi sapere che mi riconosco come individuo non binario e quindi cambierò ufficialmente i miei pronomi in 'loro' d'ora in avanti", ha scritto Demi Lovato in uno dei tanti tweet condivisi per il coming-out.

L'annuncio di non binarietà di Demi Lovato è arrivato a pochi mesi di distanza da quello di essere pansessuale che, sempre secondo il sito Gay.it, identifica le persone "attratte da tutti indipendentemente dal loro genere sessuale". Un coming out a puntate che, secondo alcuni, non è altro che una strategia di marketing per consolidare le simpatie delle giovanissime generazioni, per le quali le ideologie gender e Lgbt+ sono prioritarie rispetto a moltissimi altri temi.

Commenti