Il dramma di Maria Teresa Ruta: "Mi hanno strappato i lobi per violentarmi"

A Vieni da me di Caterina Balivo, Maria Teresa Ruta ha rivelato di aver subito una brutta violenza in strada

Il dramma di Maria Teresa Ruta: "Mi hanno strappato i lobi per violentarmi"

Solo qualche giorno fa Maria Teresa Ruta aveva confessato al settimanale Spy di aver ricevuto avances esplicite da un noto dirigente Rai e, avendole rifiutate, è rimasta senza lavoro.

"Un dirigente Rai nel 2004 mi ha convocata nel suo ufficio per discutere del rinnovo del contratto, ma è successa una cosa spiacevole e decisamente grave. Questa persona, che conoscevo da una vita, si è approcciato a me in una maniera assolutamente poco professionale e sbagliata. Non si è trattato solo di parole, ma anche di un approccio fisico pesante. Tutti sapevano della mia serietà e infatti mai mi era successa una cosa del genere. Figuriamoci in un ufficio aziendale. 'Ma cosa fai?ì, gli ho chiesto. 'Tutti dicono che non l'hai mai data a nessuno, volevo la conferma', la sua risposta. Al che ho sbattuto la porta e me ne sono andata. Risultato? Il contratto non è stato rinnovato e non sono più stata ricontattata", aveva ricordato alla rivista.

Ma ora, a Vieni da me di Caterina Balivo, Maria Teresa va avanti con il suo racconto choc e rivela dettagli dolorosi del suo passato. La showgirl ha confessato di aver subito una violenza il 14 agosto del 1977: "Quel giorno a Roma non c'era nessuno. Fui aggredita in una stradina, hanno provato prima a derubarmi, mi strapparono i lobi delle orecchie, hanno provato a violentarmi ma mi difesi con le unghie e con i denti, poi è intervenuto qualcuno quando sono svenuta".

Commenti