La famiglia di Fiordaliso colpita dal coronavirus: "Ti sei portato via mia madre"

Fiordeliso racconta sui social il dramma vissuto dalla sua famiglia a causa del coronavirus: la madre ne è morta, il padre invece è riuscito a superarlo

La cantante Marina Fiordaliso racconta in un post su Twitter tutto il dolore per la morte della madre, colpita da coronavirus. La donna, però, non è stata l’unica della famiglia a dover fare i conti con il Covid-19.

Piacenza: maledetto Covid-19 ti sei portato via la mia mamma – ha scritto la cantante sui social, rivelando di essersi ammalata anche lei - .Io mi sono ammalata (ora guarita) mia sorella ammalata (ora guarita) ma la roccia (mio padre) ti ha sconfitto. È guarito. Vaff coronavirus”. Nel dolore per la perdita della madre, però, Fiordaliso ha espresso tutta la sua gioia, mista a rabbia, per la ripresa formidabile del padre Auro.

Al messaggio di dolore della cantante, hanno risposto tantissimi suoi fan che le hanno manifestato tutta la loro vicinanza per questo momento così drammatico. “Il mio cordoglio per la tua mamma. Ti abbraccio fortissimamente. Tu sei una roccia. Tu sei una grande donna”, le ha scritto Rita Pavone stringendo la collega in un abbraccio virtuale.

Fiordaliso aveva presentato l’amata mamma in occasione di Bake Off Italia Celebrity Edition 2017, programma cui avevano partecipato in coppia mettendo in mostra le loro abilità culinarie. Prima di sei figli, la cantante è sempre stata molto legata alla famiglia, anche quando giovanissima rimase incinta del suo primo figlio. Di quella gravidanza avuta a soli 15 anni, il padre e la madre non furono molto felici tanto da decidere di rinchiuderla in un istituto.

Quella decisione, però, col tempo è stata perdonata da Fiordaliso che, in una intervista, ammise: “Gli errori li fanno anche i genitori”. I rapporti con il padre e la madre, quindi, sono poi tornati sereni e la cantante li è rimasta vicina negli anni. Il grande dolore che ha colpito tutta la sua famiglia a causa del coronavirus li ha resi ancora più forti, ma la morte della mamma sarà uno dei drammi più difficili da superare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.