Gf Vip, Pago rivela il suo passato difficile: "Papà fece un periodo di latitanza con me"

Il Grande Fratello rivela il lato nascosto dei vip e Pago ha raccontato la storia di suo padre, l'arresto, la latitanza ma anche il grande amore che li ha uniti e il dolore per la sua morte

Pago ha affrontato una settimana difficile tra l'uscita di Serena Enardu di lunedì scorso e la nomination che l'ha visto contrapposto a Licia Nunez. Fino a questo momento, la storia del cantante sardo è stata segnata dalla relazione con Serena Enardu ma l'uomo ha alle spalle una vita complicata, segnata da un evento traumatico che ha coinvolto suo padre.

"Mio padre venne arrestato per bancarotta fraudolenta, da lì perdemmo la casa, il benessere costruito dai miei genitori e siamo rimasti senza nulla, senza corrente, senza acqua...", ha raccontato il cantante durante il momento della linea del tempo che ogni nominato fa durante la settimana. "Sono stati 17 anni pesantissimi, è stata dura per lui che si è ammalato in carcere, uscì con l'epatite ed è un'ingiustizia. È un'ingiustizia entrare e perdere la vita per questo", ha svelato Pago con un nodo alla gola, cercando di trattenere, a stento, l'emozione. Da quando il padre di Pago è stato arrestato, l'allora giovane cantante ha dovuto affrontare la vita a morsi con tutte le difficoltà del caso, che non sono state poche e che pochi immaginano. "Ho dormito per strada coi barboni, è stata una sorta di sentirmi libero. Mi legavo la valigia alla gamba perché avevo paura me la rubassero", ricorda Pago con sempre maggiore commozione, rivelando un suo lato inedito, che lo ha segnato nel profondo.

È stato Pago ad aiutare il padre quando iniziò un periodo di latitanza. Pago era già arrivato a Milano, dove aveva intrapreso la carriera da cantante e stava iniziando a riscuotere il frutto del duro lavoro: "Lo presi io quando dovette scappare. Fece un periodo di latitanza a Milano con me. Eravamo in paranoia totale, qualunque movimento c'era la paura di essere arrestato." La rinascita di Pago è stata l'incontro con Miriana Trevisan nel 2000, con la quale si è sposato nel 2002. Dopo qualche anno i due si sono però separati, capendo che non c'era tra loro la giusta affinità sentimentale. Tuttavia, al momento di firmare le carte per ufficializzare la rottura della coppia, i due hanno deciso di riprovarci, di ritentante, tanto che nel 2009 è nato il loro primo e unico figlio Nicola: "È la criptonite verso chi mi vuole fare del male."

Il ricordo del padre è però doloroso per Pago, che non si dà pace per la morte dell'uomo causata da una malattia contratta durante il periodo della reclusione. Di lui, il cantante non ha molti ricordi ma ha ben impresso il giorno prima che il padre se ne andasse. "Mi ricordo papà in ospedale, fatico a trovare altre immagini. Mi ricordo lui che stava bene il giorno prima di morire: 'Sono molto stanco e me ne devo andare'." Pochi istanti dopo, a fare l'ingresso nella Casa è stata la sorella del cantante, che l'ha rincuorato parlandogli del figlio: "Niky sta bene, si mette il tuo cappellino e sta bene. Dice che devi rimanere qua. Siamo orgogliosi, ti vogliamo un bene immenso."

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.